Le soluzioni di Babbel per iniziare a parlare le lingue in 3 settimane, superando tutti gli ostacoli

La nostra squadra composta da 150 esperti di lingue lavora sodo per realizzare un’app che vi insegni la lingua che desiderate imparare in maniera davvero efficace.
Le soluzioni di Babbel per iniziare a parlare le lingue in 3 settimane, superando tutti gli ostacoli

Gli esseri umani apprendono lingue straniere sin dalla notte dei tempi. Mentre i capisaldi per farlo sono sempre gli stessi – memorizzare vocaboli, capire la grammatica, praticare l’espressione orale – a essersi evoluti nel tempo sono i metodi, ovvero come riuscirci. Grazie al progresso tecnologico, Babbel ha lavorato per superare i maggiori ostacoli dell’apprendimento linguistico, spianandovi il più possibile la strada che porta a parlare una lingua straniera.

Certo, quando deciderete di buttarvi potreste ancora rimanere ancorati ad alcuni dei blocchi tipici di chi apprende una nuova lingua. E non fraintendeteci: non stiamo certo dicendo che imparare una lingua straniera sia un gioco da ragazzi! Ad ogni modo, molte delle ragioni per cui ci si rifiuta di farlo sono ormai abbastanza antiquate.

Ecco come l’app di Babbel fa fronte ai problemi che potreste dover affrontare.

1° problema: “Imparare una lingua richiede troppo tempo”

Soluzione: Inizierete a parlare una lingua straniera in tre settimane.

Non importa il metodo usato: imparare una lingua in una notte è impossibile! Non esiste una bacchetta magica che possa insegnarvi istantaneamente tutte le conoscenze legate a un idioma. Quello che però possiamo dirvi è che Babbel può farvi parlare una lingua straniera in tre settimane.
Completando le nostre lezioni in 10-15 minuti al giorno, in tre settimane avrete nozioni sufficienti per impostare una conversazione. L’efficacia di Babbel è scientificamente provata: una ricerca della City University of New York sulle lezioni di spagnolo di Babbel ha stabilito che 15 ore in due mesi (=15 minuti al giorno) equivalgono al completamento dei requisiti di un intero semestre di spagnolo all’università.

Apprendimento delle lingue con Babbel

2° Problema: “Studiare la grammatica è noioso e difficile”

Soluzione: Babbel vi insegna la grammatica nel modo più naturale possibile.

Probabilmente, il più grande ostacolo all’apprendimento è legato alla rapida perdita della motivazione iniziale. Se non c’è una forte ragione che vi spinga a imparare, è facile perdere lo slancio e una delle cause più comuni è la grammatica.

Esistono molti metodi snervanti per imparare la grammatica di una lingua – diagrammi ad albero, tabelle di coniugazione, etc. – che possono letteralmente prosciugarvi la voglia di continuare. Per risolvere questo problema, Babbel introduce la grammatica in contesti naturali e utili. Questo non significa che la strada sia tutta in discesa, ma le nostre lezioni sono progettate per rendere l’apprendimento della grammatica il più chiaro possibile.

3° problema: “Le app di lingue non insegnano nozioni pratiche”

Soluzione: Babbel vi fa parlare già dalla primissima lezione.

Alcuni programmi vi fanno cominciare con nozioni che, francamente, non sono di grande utilità; con frasi senza senso che, in una conversazione vera e propria, non usereste mai. Questo può essere frustrante se l’obiettivo che desiderate raggiungere è quello di iniziare a parlare. Fin dalla primissima lezione, Babbel vi insegna abilità pratiche e vocabolario. Comincerete imparando le frasi che vi saranno più utili: ad esempio, come presentarvi e chiedere indicazioni stradali. Non volete iniziare dal livello principiante? Potete scegliere le lezioni in base agli argomenti di cui avete bisogno, saltando in avanti per tuffarvi nel gergo commerciale tedesco oppure nel vocabolario svedese più utile per andare in vacanza.

Apprendimento delle lingue con Babbel

4° problema: “Assimilare la pronuncia corretta è complicato”

Soluzione: Babbel impiega parlanti madrelingua e la tecnologia di riconoscimento vocale.

Quando state imparando una lingua soprattutto tramite supporti scritti, la pronuncia può rappresentare un grande ostacolo. Per questo motivo le lezioni di Babbel sono impartite da parlanti madrelingua, così da farvi ascoltare esattamente come dovrebbero suonare le varie parole. Le lezioni sono anche corredate da consigli su come pronunciare termini particolarmente difficoltosi.

Avete bisogno di essere rassicurati sul fatto di stare capendo tutto correttamente? Babbel utilizza la tecnologia di riconoscimento vocale per aiutarvi a comprendere se abbiate imboccato la strada giusta. In poco tempo, la vostra pronuncia migliorerà a vista d’occhio!

5° problema: “Continuo a scordare quello che ho imparato”

Soluzione: La funzione “Ripasso” di Babbel si assicura di rinfrescarvi la memoria regolarmente.

Mano a mano che avanzerete con le lezioni sarete portati a dimenticare alcune delle nozioni apprese nelle unità precedenti. Potreste tornare indietro e ripetere le prime lezioni, certo, ma alla lunga questo diventerebbe eccessivamente ripetitivo! Una delle caratteristiche principali di Babbel è la funzione “Ripasso” che vi aiuta a rinfrescare la memoria su tutti gli argomenti già trattati.

E non preoccupatevi che la cosa si faccia monotona: il “Ripasso” di Babbel calcola quali aspetti della lingua vi stanno creando maggiori difficoltà e con quali, invece, siete entrati in confidenza. In questo modo non siete costretti a ripetere fino alla nausea come si dice ciao!

C’è ancora qualcosa che ti frena?
Prova una lezione gratis!
Che lingua vuoi imparare?