language-of-love

Qual è la lingua dell'amore? Il successo dell'italiano all'estero

  • I francesi sono i nostri più grandi ammiratori

  • Francese, spagnolo e inglese: ecco le tre lingue che fanno innamorare gli italiani

  • I vincitori sul podio internazionale sono le lingue romanze

I fattori che ci fanno innamorare sono moltissimi e imprevedibili: a volte è un dettaglio, come il colore degli occhi o delle mani affusolate o il modo di muoversi dell'altro. A volte può essere semplicemente il suono di un accento particolare, che ci fa sognare paesi lontani e nuove avventure. Babbel, la app che rende più semplice l'apprendimento delle lingue, ha voluto scoprire con un sondaggio internazional1, quali accenti e quali lingue siano considerati i più sexy. Ne è uscito un interessante quadro del successo dell'accento italiano al di fuori dei confini nazionali.

I francesi sono i nostri più grandi ammiratori: il 27,1% degli intervistati pensa che l'accento del Bel Paese sia il più irresistibile. Seguono gli spagnoli (24,9%) e gli svedesi (24,1%). Anche i Paesi angolofoni non ne sono immuni: con quasi il 20% sono al quarto posto tra gli ammiratori dell'accento italiano.

Le percentuali cambiano leggermente se parliamo invece della lingua: sono ancora di più i francesi che concordano sul fatto che l'italiano sia quella più sexy (44,8%). Al secondo posto troviamo a sorpresa gli svedesi (39,7%), seguiti dai paesi di lingua tedesca (26,7%). Parole che alle nostre orecchie possono suonare normalissime, come "amore" e il famigerato "ciao bella!" sono in cima alla lista delle parole che fanno battere il cuore dei francesi. Anche gli svedesi restano sul classico e segnalano parole come "amore", "ti voglio bene" e "bello/bella". E i tedeschi? La "freddezza teutonica" si scioglie con parole come "amore", "ti amo" o "buona notte", sussurrate in chissà quale momento romantico.

E quali sono gli accenti che fanno innamorare gli italiani? La passione dei francesi è ricambiata e il 38,5% degli intervistati italiani trova che l'accento francese sia il più sexy. L'accento spagnolo segue a ruota (32,3%) e quello inglese si aggiudica un bel terzo posto (18,1%). Se parliamo di lingua le percentuali restano invariate: sono le stesse tre lingue ad avere il posto d'onore nel cuore (e nelle orecchie) degli italiani. Tra le parole che gli italiani considerano più sexy troviamo degli evergreen come "love", "amour" e "te quiero", ma ci sono stati utenti più fantasiosi che ci hanno svelato piccoli momenti più personali con parole come "lo siento", "bailar" o "Canterbury", città "teatro" di chissà quale amore, ma anche un bel "cheesburger", a dimostrazione che qualunque cibo può essere afrodisiaco.

La classifica generale delle lingue e degli accenti più amati da tutti i Paesi presi in considerazione nel sondaggio mostra in generale come le lingue romanze siano le preferite.

Che sia la lingua o l'accento che fa innamorare una cosa è emersa chiaramente: comunicare resta importante, qualunque sia la lingua in cui lo facciamo.



1
Più di 14.000 utenti di Babbel hanno preso parte al sondaggio internazionale che ha preso in considerazione un totale di 13 lingue (italiano, inglese, tedesco, francese, spagnolo, portoghese, svedese, olandese, danese, russo, polacco, turco e cinese).

Informazioni su Babbel

Babbel sviluppa e gestisce un ecosistema di esperienze di apprendimento linguistico online interconnesse ed è guidato dallo scopo di creare comprensione reciproca attraverso il linguaggio. Ciò significa creare prodotti che aiutino le persone a connettersi e comunicare tra culture diverse. I prodotti Babbel App, Babbel Live, Babbel Podcasts e Babbel for Business si concentrano sull'uso di un nuovo linguaggio nel mondo reale, in situazioni reali, con persone reali. E questo metodo funziona: gli studi di linguisti presso istituzioni come la Michigan State University, la Yale University e la City University di New York hanno dimostrato l'efficacia dei metodi di apprendimento linguistico di Babbel.

La chiave è un misto di umanità e tecnologia. Babbel offre più di 60.000 lezioni in 15 lingue, sviluppate da più di 200 esperti didattici, analizzando continuamente i comportamenti degli utenti per modellare e modificare l'esperienza degli studenti. Ciò si traduce in un costante adattamento dei contenuti interattivi con lezioni dal vivo, giochi, podcast e video che facilitano la comprensione di una nuova lingua, dallo spagnolo all'indonesiano.

Poiché Babbel è per tutti, il suo team è tanto vario quanto il suo contenuto. Dalla sua sede di Berlino e dal suo ufficio negli Stati Uniti a New York, 1000 persone di oltre 80 nazionalità rappresentano i background, le caratteristiche e le prospettive che rendono unico ogni essere umano. Babbel ha venduto più di 16 milioni di abbonamenti creando una vera connessione con gli utenti.

Ulteriori informazioni sono disponibili al sito www.Babbel.com.

Pubblicato il
12/05/2015
Berlin
Condividi

Attualità