+B

Soggiorni linguistici

Soggiorni linguistici all'estero: che cosa fare prima di partire

  • L'ideale è ripassare poco, ma ogni giorno
  • Prima di partire è meglio consolidare le conoscenze
  • I soggiorni linguistici sono adatti a perfezionare la lingua

Come cogliere un'opportunità

I soggiorni linguistici all'estero sono un'opportunità eccezionale per migliorare le proprie competenze linguistiche, appropriandosi dei modi di dire locali e perfezionando la pronuncia. Ma non solo: soggiornare all'estero per un periodo offre la possibilità di immergersi completamente nella cultura del luogo. Lingua, cultura e tradizioni vanno di pari passo e approfondire un aspetto significa anche comprendere più chiaramente anche gli altri. Un esempio pratico? Basta soffermarsi per un attimo e pensare a quante parole nella lingua italiana di uso comune vengano utilizzate per descrivere il cibo, le cotture, i sughi, o i vari formati di pasta.

Si tratta di un patrimonio lessicale eccezionalmente ampio e variegato, utilizzato più o meno quotidianamente da tutti gli italiani, ma che di norma non fa parte dei classici programmi di studio della lingua italiana per stranieri. L'unico modo perché un appassionato studente d'italiano possa conoscere più da vicino questo vocabolario specifico è soggiornando in Italia, e vivendo in prima persona la cultura locale. Una situazione identica viene affrontata da tutti gli studenti di altre lingue: apprendere una lingua, anche a livelli avanzati, significa imparare a comunicare efficacemente. Immergervi profondamente nella cultura locale potrà regalarvi una serie di vocaboli e riferimenti che non si acquisiscono studiando soltanto sui libri.

I soggiorni linguistici all'estero? Non per tutti

I soggiorni linguistici sono straordinariamente utili soprattutto per perfezionare la propria lingua di studio. Ma per partire non è consigliabile essere totali neofiti. Per sfruttarne al meglio i benefici è preferibile avere almeno una conoscenza di base delle principali regole di grammatica e un buon patrimonio lessicale. Questo non significa che i soggiorni linguistici si rivelano efficaci solo per gli studenti avanzati: molte persone, anche neofite di una particolare lingua, possono trarre grande giovamento dall'immersione in un nuovo ambiente linguistico. Un principio chiamato, comunemente, "farsi l'orecchio": per gli studenti principianti o di medio livello, un soggiorno linguistico sarà adatto, soprattutto, a migliorare la pronuncia e la comprensione.

Se avete intenzione di partire per un soggiorno linguistico all'estero, premere sul pedale dell'acceleratore dello studio prima della partenza può essere una buona idea. Esagerare però sarebbe controproducente: cercare di imparare troppe nozioni tutte insieme, a una manciata di giorni dalla partenza, rischierebbe di creare solamente una grandissima confusione. Per questo motivo è opportuno concentrarsi sul colmare le carenze linguistiche, sulla pronuncia e sul consolidamento delle nozioni già acquisite. Uno strumento che può permettervi di raggiungere entrambi gli obiettivi è l'App di Babbel: si tratta di un'applicazione compatibile con tutti i dispositivi, utilizzabile anche via PC, che offre un corso personalizzato in base alle esigenze di ogni singolo studente.

L'App di Babbel: un grande aiuto

Su Babbel potrete scegliere tra 14 lingue diverse, tra cui il polacco, il danese e l'indonesiano. L'applicazione può essere utilizzata efficacemente da studenti di ogni livello, dai principianti assoluti fino agli studenti più avanzati. Ogni corso è interattivo e personalizzato sul livello dello studente: prima di iniziare vi verranno poste delle domande sulle vostre abilità linguistiche precedenti. Ad ogni lezione verrete adeguatamente valutati, in modo da poter intervenire subito su eventuali carenze.

Il metodo Babbel fornisce anche una utile funzione di ripasso, particolarmente interessante per chi sta per partire per soggiorni linguistici all'estero. Con essa potrete recuperare le conoscenze di base e consolidarle grazie a esercizi vocali o interattivi, direttamente sullo smartphone. L'App di Babbel, sviluppata con un team di ben 150 esperti nella didattica delle lingue straniere, vi permette di studiare e ripassare comodamente da casa, con un sistema interattivo rapido ed efficace. Bastano 15 minuti al giorno per imparare e consolidare le conoscenze: questa è la preparazione perfetta prima di affrontare un viaggio.