Imparare l'indonesiano

“Babbel è il sito che abbatte le frontiere dell’apprendimento linguistico.”

“Babbel, una delle icone del fai da te per l’apprendimento online.”

“Babbel.com, una app di gran successo per l’apprendimento delle lingue.”

Imparare l’indonesiano

Cosa si può fare con 9,95€ al mese? Molto poco, di solito. Ma con Babbel non sembra essere così, perché poco più di trenta centesimi al giorno bastano per imparare l’indonesiano (insieme a molte altre lingue, ovviamente). E quello menzionato è il prezzo dell’abbonamento più costoso tra quelli offerti da Babbel. Il sistema utilizzato per l’apprendimento delle lingue è totalmente interattivo, per cui l’utente si trova a dover partecipare a quiz o esercizi che vanno poco a poco formando le sue conoscenze. Gli strumenti di apprendimento, per esempio, si avvalgono di divertenti giochi multimediali per catturare l’attenzione dello studente e immergerlo pienamente nella lingua straniera. Da sottolineare la sezione dedicata alle prove di ascolto e quella basata sul trainer per la pronuncia che, grazie alla funzione di riconoscimento vocale, permette di apprendere al meglio la fonetica dell’indonesiano e degli altri idiomi offerti da Babbel. Molto interessante anche la possibilità di partecipare al nuovo social network della piattaforma. In questo spazio virtuale si possono conoscere studenti e insegnanti madrelingua provenienti da luoghi tra loro lontanissimi. Non si può negarlo: imparare le lingue in questa maniera è tutta un’altra cosa. Sono davvero lontani i tempi degli interminabili libri di grammatica e dei boriosi esercizi da svolgere entro una data specifica. Con Babbel si studia in assoluta autonomia, a un prezzo davvero irrisorio.

Una lingua perfetta per essere appresa

Imparare l’indonesiano è molto più semplice di quanto si possa pensare. Parlato ufficialmente in Indonesia dal 1945, questo idioma è in continua crescita lessicale e colpisce subito per la vivacità della parte fonetica. Non molto differente dal malese (del quale è una sorta di dialetto modificato), l’indonesiano presenta una grammatica molto semplice da imparare, perché molto scarna di possibilità. La difficoltà più consistente quando si decide di imparare questa lingua è rappresentata dal vocabolario, ovviamente molto diverso da quello delle lingue neolatine. In compenso, questo idioma è famoso per essere uno dei più semplici al Mondo. Non c’è bisogno di coniugare i verbi (i quali inoltre non hanno espressione di tempo), i nomi non sono accompagnati dagli articoli e la forma plurale delle parole è davvero molto semplice. Proprio la facilità della grammatica e delle regole di sintassi ha convinto molte persone a tentare l’avventura dell’apprendimento di questa lingua. Ovviamente è necessaria la volontà, ma per il resto, anche grazie all’aiuto di Babbel, imparare l’indonesiano non è per nulla difficile. Al contrario, in molti lo hanno trovato semplice e soprattutto divertente. Questa lingua, parlata in un luogo magico come l’Indonesia, non smette di appassionare migliaia di curiosi che decidono di venire a contatto con la cultura e con le tradizioni di queste zone dell’Asia. Non è un caso che in molte università europee sia cresciuto in maniera esponenziale il numero degli iscritti ai corsi per imparare l’indonesiano. Sotto l’aspetto socio-economico, invece, l’Indonesia rappresenta un luogo da scoprire anche per molte imprese europee, che sperano di trovare nel Paese asiatico i fornitori giusti per le proprie attività. Inutile dire come, in generale, la presenza di una lingua straniera come questa nel proprio curriculum possa rappresentare un buon biglietto da visita per qualsiasi lavoratore. Babbel ha dalla sua il prezzo basso e la grande, grandissima flessibilità dei suoi contenuti. Cos’altro si può chiedere di più per imparare l’indonesiano?

Imparare L Indonesiano