Introduzione alla grammatica norvegese

  • Insegnamento de la grammtica norvegese che pone al centro le parole in contesti reali

  • Trainer di ripasso per costruire progressivamente la lingua norvegese

  • Esercizi sempre nuovi e diversi, dal completamento delle frasi alle risposte multiple

SEO 2210 ImageLibrary 06 new
Impara la grammatica norvegese

Studiare la lingua norvegese comodamente dallo smartphone? Ora è possibile

Lingua germanica appartenente al ceppo scandinavo, in origine il norvegese era inserito assieme all'islandese nel gruppo delle lingue scandinave occidentali. Con il passare dei secoli si è avvicinato gradualmente a danese e svedese, ottenendo una propria identità solo a partire dal 1814, anno della separazione della Norvegia dalla Danimarca. Da quel momento la forma scritta ha iniziato a dotarsi di caratteristiche proprie.

Oggi sono 4 milioni le persone a parlare norvegese, quasi tutte residenti in Norvegia. L'alfabeto è quello latino, con l'aggiunta di alcuni segni diacritici, utili per pronunciare correttamente le parole. Con la App di Babbel sarete voi a decidere dove e quando seguire le lezioni, e da quale dispositivo farlo, scegliendo tra PC, smartpthone e tablet.

Le lingue scritte: una peculiarità del norvegese da approfondire

Approcciarsi al norvegese significa innanzitutto tenere conto dell'esistenza di diverse lingue scritte: Bokmål, Nynorsk, Riksmol e Samnorsk. Il Bokmål è stato fortemente influenzato dal danese, e per tale motivo, il suo vocabolario presenta diversi termini provenienti da tale lingua. Il Nynorsk, anch'esso ufficiale, ha adottato forme più pure, ed è nato come tentativo di rilanciare l'Old Norwegian.

In Norvegia vengono normalmente parlati molti dialetti, alcuni dotati di termini "insoliti" e di una pronuncia di difficile comprensione per gli stessi norvegesi. La App Babbel si distingue per una metodologia di studio differente da quella classica, non limitandosi a "spiegare" la grammatica norvegese come farebbe un comune testo scolastico. Babbel parte dalle parole per insegnarvi a utilizzarle, fin dai primi istanti, nei giusti contesti.

Alcuni consigli per memorizzare il vocabolario

Lo studio di una qualunque lingua straniera inizia, solitamente, dall'apprendimento delle lettere dell'alfabeto. Memorizzarle e trascriverle è consigliato soprattutto in un percorso da autodidatta. Imparato l'alfabeto, affiancare un dizionario è essenziale per costruire un vocabolario di termini norvegesi, partendo dalle parole più semplici da scrivere e pronunciare. Riportarle su un quaderno e ripeterle a voce alta ne facilita la memorizzazione. Ma è il ripasso a fissare nella memoria a lungo termine i concetti studiati. Babbel mette a disposizione il trainer di "ripasso", un metodo particolare che vi metterà costantemente alla prova adottando quattro modalità diverse. Vedrete progredire velocemente la vostra conoscenza del norvegese divertendovi e appassionandovi sempre di più alla lingua.

La grammatica norvegese, simile a quella tedesca, ha molti elementi in comune anche con la grammatica delle altre lingue scandinave. Condiviso con il tedesco è il posizionamento dei verbi all'interno delle frasi. Se nelle frasi principali e coordinate si segue l'ordine "soggetto-verbo-avverbio", nelle subordinate la sequenza è "soggetto-avverbio-verbo". Tuttavia, tale regola non è sempre rispettata dai norvegesi, e questo rende meno semplice l'assimilazione da parte di chi non è madrelingua. Babbel rafforzerà le conoscenze teoriche maturate durante le lezioni con una serie di esercizi. Dagli esercizi di completamento delle frasi a quiz a risposta multipla, avrete sempre nuovi stimoli.

L'ortografia norvegese

A livello ortografico il norvegese può essere definita una lingua "regolare". In molti casi, i termini di origine straniera entrati a far parte del vocabolario sono stati oggetto di adattamento. Un esempio in proposito? La parola francese "chance", divenuta "sjanse" in norvegese. Altra peculiarità di questa lingua scandinava è il frequente ricorso delle lettere "k" e "s" in luogo della "c", e della "ks" , che tende spesso a sostituire la "x". La App Babbel garantisce un approccio individuale all'apprendimento, presentando contenuti in grado di coprire tematiche di rilievo nella vita quotidiana, ma anche di interesse pratico e culturale.

SEO 2210 ImageLibrary 06 new

Corsi a misura di utente

È la prima volta che vi avvicinate a una lingua straniera, e per lavoro, siete costretti a imparare il norvegese? Non allarmatevi inutilmente. Affidandovi a Babbel sarete voi a scegliere il livello da cui partire, tenendo conto degli obiettivi. E nulla vi vieterà di cambiare il livello in qualunque momento.

Esplora altri contenuti

Imparare il norvegese per amore? Ecco TJ, da Albany, New York

L'amore smuove le montagne, si sa. Figuriamoci, allora, se non è capace di farti imparare (con l'aiuto di Babbel) la grammatica norvegese alla perfezione! l nostro TJ ci racconta la sua storia.

Scopri di più

Senza concerti, ma mai senza musica: le migliori canzoni sulla pandemia

Il Covid-19, fra le altre cose, ci ha portato via i concerti. Ma non la musica! Di seguito ti presentiamo alcune canzoni sulla pandemia, in tante lingue diverse.

Scopri di più

Lingue ibride: cosa sono, e perché sono così affascinanti?

Le frontiere sono aree speciali: qui le culture si mescolano e nasce qualcosa di unico. Incluse le lingue! Continua a leggere per scoprire 5 lingue ibride davvero particolari.

Scopri di più