Imparare una lingua per amore: qual è la più sexy?

Penso che Mandela l’abbia detto con le migliori parole: “Se parli con un uomo in una lingua a lui comprensibile, arriverai alla sua testa. Se gli parli nella sua lingua, arriverai al suo cuore.”  Probabilmente aveva obiettivi più ambiziosi delle vacanze estive, ma insomma, un buon consiglio resta un buon consiglio.  
Author's Avatar
Imparare una lingua per amore: qual è la più sexy?

Penso che Mandela l’abbia detto con le migliori parole: “Se parli con un uomo in una lingua a lui comprensibile, arriverai alla sua testa. Se gli parli nella sua lingua, arriverai al suo cuore.”

 Probabilmente aveva obiettivi più ambiziosi delle vacanze estive, ma insomma, un buon consiglio resta un buon consiglio.
 
Il messaggio in sé ci piace, ma qui da Babbel avevamo voglia di fare più luce sull’argomento. Ovviamente parlare la lingua dell’amore paga, ma la lingua dell’amore…qual è? E cosa ce ne facciamo alla fine dei conti? All’inizio pensavamo di darvi qualche consiglio su come fare successo in affari di cuore internazionali, ma abbiamo cambiato idea. La bellezza è negli occhi di chi guarda, no?

 La nostra opinione da sola non vi avrebbe portato molto lontano: avevamo bisogno di un metodo che fosse scientifico ma al tempo stesso anche “sexy”.

L’amour è francese!

Inutile girarci attorno: i francesi hanno la lingua più sexy, l’accento più sexy e la loro lingua possiede una bella porzione delle parole più sexy. Il 90% dei nostri utenti hanno rivelato che imparerebbero una lingua per amore e sembra che molti di loro pensassero proprio al francese.

 Parlando di numeri, è addirittura il 34,7% degli utenti che hanno preso parte al sondaggio a pensare che il francese sia la lingua più sexy tra quelle nominate. E in Italia sono ancora più numerosi, ben il 37,4%. Insomma, tutti i paesi che abbiamo preso in considerazione pensano che il francese sia al primo o al secondo posto tra le lingue più sexy.

Notizie incoraggianti per tutti quelli che stanno imparando il francese, ma per i madrelingua le cose si mettono ancora meglio: l’accento francese è il più popolare in assoluto, indipendentemente dalla lingua parlata. In Italia è addirittura più del 40% a pensarla così!

 E l’italiano? Non ci possiamo lamentare: la lingua del Bel Paese vanta un bel secondo posto tra le lingue e gli accenti più amati in generale.

 Nel sondaggio si chiedeva anche quali fossero le parole più sexy, e sembra che l’italiano risvegli una certa passione tra i nostri utenti: “amore”, “ti voglio bene”, tra le più nominate, ma anche “bellissima”, e il famigerato “ciao, bella!”.

 I vincitori

Sembra che siano le lingue romanze in generale a far sognare i nostri utenti, parlando loro forse di paesi caldi e chissà, di avventure romantiche, spiagge, sole, e sogni di notti estive. Qualunque sia il motivo una cosa è certa: sono le lingue romanze a farla da padrone in questo sondaggio: il francese, l’italiano e lo spagnolo sono le più popolari.

 Queste tre lingue hanno qualcosa in comune, forse i suoni caldi e romantici, forse quella certa nota mediterranea, ed è proprio quel fascino che le fa svettare in cima alla nostra classifica.

Eppure, se guardiamo più attentamente, fa capolino anche un nuovo contendente: l’inglese.

 Che si tratti dell’elegante accento british o di un esotico inglese del profondo sud degli Stati Uniti, non ci è dato saperlo. Una è certa: gli accenti che le persone associano con la loro idea dell’inglese sono abbastanza sexy da rubare il terzo posto in classifica allo spagnolo .
 
… e i perdenti

Eh sì, se ci sono dei vincitori ci sono per forza anche dei perdenti. Mentre ci informavamo su quali fossero le lingue piu sexy abbiamo anche voluto sapere quali sono quelle che piacciono meno.

Ci spiace dirlo, ma alcuni dovranno fare più affidamento sul proprio look e tenere la bocca chiusa…

La faremo breve: le lingue e gli accenti considerati “meno sexy” sono: il cinese, il tedesco e il russo, in quest’ordine. Va bene, l’abbiamo detto. E ci dispiace.

Ma se c’è una consolazione in tutto questo, eccola qui: si può sempre imparare un’altra lingua, magari un po’ più sexy… con Babbel!

Articoli che ti potrebbero interessare

Imparare in modo autonomo: ecco i metodi degli esperti di Babbel

Imparare in modo autonomo: ecco i metodi degli esperti di Babbel

Gli esperti di lingue di Babbel ci spiegano come integrare le app per l’apprendimento delle lingue con altri metodi divertenti, efficaci e adatti a tutte le tasche.
Studio accademico mostra come gli utenti di Babbel più motivati migliorino rapidamente  la proprietà di linguaggio, la grammatica e il vocabolario.

Studio accademico mostra come gli utenti di Babbel più motivati migliorino rapidamente la proprietà di linguaggio, la grammatica e il vocabolario.

Malgrado il successo commerciale e le diffusione crescente di varie app per imparare le lingue, sono relativamente poche  le informazioni disponibili sui risultati derivanti dall’utilizzo di questi strumenti d’apprendimento. Babbel si impegna a fornire trasparenza su come gli studenti più attenti e scrupolosi riescano a migliorare le loro capacità di conversazione in lingua. Per questo […]

Un corso di francese avanzato per imparare a conversare come un vero madrelingua

Caroline è un’insegnante e studentessa appassionata di lingue, adora sperimentare con l’apprendimento e condividere con gli altri i suoi metodi di studio per autodidatti. Ha imparato l’inglese e il tedesco a scuola, il russo per conto suo a Mosca, e in questo momento sta studiando l’italiano con Babbel. Caroline lavora come Editor dei corsi di […]
Author Headshot
Samuel Dowd
Samuel Dowd ha trascorso gli anni della sua formazione tra Regno Unito e Irlanda. Ha una laurea triennale in Scultura e una specialistica in Filosofia e time-based arts e lavora come artista, film-maker, giardiniere, scrittore e, a Babbel, come redattore per l’inglese britannico. Seguendo la sua vocazione per tutto ciò che si può definire sperimentale (dall’architettura, all'agricoltura biologica, passando per la musica e la poesia e la prosa multilingue), ha finito per girare mezzo mondo. Prima di stabilirsi a Berlino nel 2013, ha vissuto in Finlandia, Nuova Zelanda, Austria e Croazia. Ha tradotto molte opere letterarie in inglese, tutte meravigliose e anche un po’ strane, e la sua nuova sfida è riuscire a trattenere il respiro sott’acqua senza pensare in nessuna lingua il più a lungo possibile.
Samuel Dowd ha trascorso gli anni della sua formazione tra Regno Unito e Irlanda. Ha una laurea triennale in Scultura e una specialistica in Filosofia e time-based arts e lavora come artista, film-maker, giardiniere, scrittore e, a Babbel, come redattore per l’inglese britannico. Seguendo la sua vocazione per tutto ciò che si può definire sperimentale (dall’architettura, all'agricoltura biologica, passando per la musica e la poesia e la prosa multilingue), ha finito per girare mezzo mondo. Prima di stabilirsi a Berlino nel 2013, ha vissuto in Finlandia, Nuova Zelanda, Austria e Croazia. Ha tradotto molte opere letterarie in inglese, tutte meravigliose e anche un po’ strane, e la sua nuova sfida è riuscire a trattenere il respiro sott’acqua senza pensare in nessuna lingua il più a lungo possibile.
Che lingua vuoi imparare?