Babbel Logo

Ecco perché pagare per un corso di lingua è un investimento sicuro!

Imparare le lingue in modo completamente gratuito è possibile? L’abbonamento a Babbel ha un prezzo (piccolo) ma vi assicuriamo che ogni centesimo sarà ben speso.
Author's Avatar
Ecco perché pagare per un corso di lingua è un investimento sicuro!

Quando si tratta di shopping, l’approccio più comune è senza dubbio quello di preferire il prodotto più economico o, addirittura, gratuito. Perché pensate che sulle vetrine dei negozi campeggino cartelli con scritte a caratteri cubitali che offrono sconti del 90% a destra e a manca? Come mai negli Stati Uniti, durante il cosiddetto “Black Friday”, volano schiaffoni e il bilancio dei feriti peggiora di anno in anno? Quale pensate che sia la ragione per cui negozi e supermercati sembrano regalare prodotti con le promozioni “paghi 2 e prendi 3”?

Semplice: l’impressione di fare grandi affari e di arraffare “l’arraffabile” attraverso improbabili offerte, non solo convince le persone ad acquistare il più possibile, ma le spinge – anzi, quasi le obbliga – a comprare senza pensarci più di tanto, altrimenti l’imperdibile opportunità potrebbe svanire da un momento all’altro.

Ma siete proprio sicuri che gratis sia sempre sinonimo di fantastico affare?

Ecco una lista di motivi per cui abbiamo deciso di chiedere ai nostri clienti un piccolo contributo mensile per l’abbonamento a Babbel.

1)Trasparenza prima di tutto

Come dicevamo prima, un piccolo contributo mensile permette a noi di Babbel non solo di creare un prodotto all’apice dell’innovazione, ma anche di fornirvi una serie di servizi collaterali, tra cui ad esempio la possibilità di provare gratuitamente la prima lezione del corso di lingua per capire se il nostro metodo di insegnamento fa per voi. Abbonandovi a Babbel, avrete un prodotto completamente privo di pubblicità e senza quelle “clausole” che danno alle aziende la possibilità di cedere i vostri dati personali a parti terze per scopi pubblicitari: i nostri termini e condizioni di utilizzo sono redatti in assoluta trasparenza e non nascondono sorprese spiacevoli.

Prova Babbel: la app è stata sviluppata a Berlino da un team di più di 100 esperti in didattica delle lingue. Clicca qui!

2)Qualità ed eccellenza

Sottoscrivere un abbonamento a Babbel non significa solo acquistare un corso di lingua, ma rappresenta un vero e proprio investimento educativo per voi e per migliaia di altri clienti. È anche grazie al vostro contributo, infatti, che il nostro team composto da ingegneri e linguisti specializzati è riuscito a creare uno strumento educativo preciso ed efficace. Non vorrete mica affidarvi completamente alle mani di qualcuno senza neanche sapere quale sia la sua qualifica, solo perché vi offre una app gratuita… vero?

I nostri esperti in didattica sanno che ognuno di noi ha un metodo di apprendimento differente e sanno che è necessario adattare lo strumento alla persona e non viceversa. È proprio per questo che, da sempre, lo sviluppo della app di Babbel è affidato a persone in carne e ossa e non ad algoritmi che scelgono per tutti lo stesso percorso di studio. Tanto per fare un esempio: un francese che vuole imparare l’italiano non lo imparerà nello stesso modo di un tedesco che ha lo stesso obiettivo: i nostri linguisti e ingegneri lo sanno e costruiscono la app attorno alle vostre reali esigenze e abitudini.

Il nostro team, composto da più di 100 esperti in didattica delle lingue, costruisce le lezioni attorno a voi e alla vostra routine quotidiana. L’offerta è davvero ampia: 14 lingue di studio e 7 lingue di visualizzazione per un totale di 98 combinazioni.

La spesa per l’abbonamento finanzia un prodotto in costante miglioramento. Clicca subito per provare Babbel gratuitamente.

3)Siamo comunque alla portata di tutte le tasche

Babbel non è una app gratuita ma, a parità di servizi offerti, è comunque molto più conveniente di tutte le altre opzioni a disposizione sul mercato. Tanto per fare qualche esempio, assumere un insegnante privato costa mediamente 15 euro all’ora: se questo insegnante verrà una volta alla settimana per un paio d’ore a casa vostra (meno di così servirebbe a poco), la spesa mensile – esclusi libri e materiale didattico – si aggirerà attorno ai 120 euro.

D’altra parte, se deciderete di frequentare una scuola che propone agli studenti un corso intensivo di 45 ore spalmate nell’arco di un mese, la migliore offerta che potrete trovare non riuscirà a scendere sotto il tetto dei 200 euro. E il grosso svantaggio è che probabilmente verrete inseriti in una classe di 15 o 20 persone con esigenze, tempistiche e metodi di apprendimento differenti.

Babbel costa meno di mezzo caffè al giorno (poco più di 30 centesimi) e sarà a vostra completa disposizione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Le lezioni, inoltre, sono moltissime e sono disponibili anche offline: potrete svolgerle dove e quando volete, con calma nel vostro tempo libero o durante una rapida pausa tra un impegno e l’altro.

Se, malgrado tutto, vorrete comunque affidarvi a un insegnante privato o a una scuola, potrete usare la app come strumento complementare per mettervi alla prova, ripassare e mantenere alta la motivazione.

 

Ottimo rapporto qualità prezzo! Clicca per provare Babbel!

Pagare una spesa di abbonamento, quindi, in questo caso serve a finanziare un prodotto efficace e sempre a vostra completa disposizione. Inoltre, è inutile nasconderlo: questa piccola spesa mensile servirà a mantenere alta la vostra motivazione!

Sei disposto a investire una piccola cifra per imparare le lingue?

La prima lezione è gratuita in ogni caso! Prova subito Babbel!

Che lingua vuoi imparare?