lingua norvegese

“Babbel è il sito che abbatte le frontiere dell’apprendimento linguistico.”

“Babbel, una delle icone del fai da te per l’apprendimento online.”

“Babbel.com, una app di gran successo per l’apprendimento delle lingue.”

Lingua norvegese

Nonostante i tradizionali corsi privati tenuti da insegnanti madrelingua continuino ad essere il metodo migliore per imparare la lingua norvegese, come del resto tutte le altre lingue, bisogna anche riconoscere che essi hanno dei punti deboli, primi fra tutti i costi eccessivi e la difficoltà di far coincidere gli orari delle lezioni con le differenti esigenze personali. Lo studio del norvegese sulla piattaforma interattiva Babbel.com fa fronte a tali problemi. Considerato uno dei migliori corsi linguistici on-line, Babbel si basa infatti su metodologie di insegnamento estremamente efficaci e innovative, che consentono di imparare la lingua in modo semplice e graduale a prezzi davvero contenuti: 9.95 € per i corsi mensili, 19.95 € per i trimestrali e 33.30 € per i semestrali. Fiore all’occhiello del metodo didattico di Babbel, oltre a una grande varietà di esercizi multimediali di ascolto, lettura e grammatica, sono il trainer per la pronuncia, basato su un sistema di riconoscimento vocale, e il social network personalizzato, grazie al quale gli utenti possono interagire tra di loro mettendosi alla prova e scambiandosi consigli. Le app gratuite per Android e IOS, infine, rendono possibile lo studio della lingua norvegese su qualsiasi supporto tecnologico.

caratteristiche della lingua norvegese

Il norvegese è una lingua di origine indoeuropea che rientra nel sottogruppo settentrionale delle lingue germaniche. La sua principale caratteristica è l’enorme eterogeneità che si riscontra tanto nella forma parlata, nella quale tutti i dialetti regionali godono indiscriminatamente di una pari dignità linguistica nazionale, tanto in quella scritta, codificata da due differenti forme grammaticali, il nynorsk e il bokmål. Questo, il cui significato si traduce con “lingua dei libri”, si basa essenzialmente sui dialetti dalla parte orientale della Norvegia e sulla forma scritta della lingua danese; viene utilizzato da circa il 90 % della popolazione. Le ragioni della forte ingerenza linguistica esercitata della vicina Danimarca hanno origini storiche, in quanto in passato la Norvegia è stata per lungo tempo sotto il suo dominio e fu costretta quindi ad utilizzare il danese come lingua ufficiale. Il nynorsk, in italiano “neonorvegese”, è ispirato invece dai dialetti parlati tradizionalmente dalle popolazioni contadine che risiedevano sui territori occidentali della Norvegia. La sua formulazione risale al XIX secolo ed è opera del celebre umanista Ivar Aesen.

Importanza del norvegese per lavoro

Nonostante sia parlato ufficialmente da circa cinque milioni di persone, la lingua norvegese si è sempre più imposta negli ultimi tempi sia in ambito professionale che diplomatico. La Norvegia, infatti, è la prima forza economica della regione scandinava, una delle pochissime aree geografiche a risentire meno della crisi produttiva e finanziaria che ha colpito il mondo negli ultimi anni, ed ha mantenuto i salari e i livelli occupazionali abbondantemente al di sopra della media europea. Se si aggiunge il fatto che la Norvegia sia in testa alla classifica dei Paesi con la migliore qualità della vita, l’importanza del norvegese per lavoro è subito spiegata. Ancor più dell’inglese, infatti, la conoscenza del norvegese è diventata una credenziale di primaria importanza per poter avere maggiori opportunità di accesso al ricco tessuto occupazionale della Norvegia. Le unità speciali dedicate al norvegese per lavoro dei corsi di Babbel sono ricche di termini specifici e di suggerimenti utili per la compilazione dei curricula e per affrontare i colloqui di lavoro: grazie a Babbel imparare il norvegese per lavoro sarà semplice e divertente.

Lingua Norvegese