Che lingua vuoi imparare?Right Arrow

Il carnevale nel mondo, da Colonia a Rio de Janeiro

Di Carnevale non ce n’è uno solo: e come potrebbe essere altrimenti?
Il carnevale nel mondo, da Colonia a Rio de Janeiro

In Italia il Carnevale è celebrato da secoli e ha una tradizione antichissima. Venezia è la città di riferimento, le sue maschere misteriose e a volte perfino inquietanti, sono conosciute ovunque. Ma sono tantissimi i carnevali italiani degni di nota, anche se non è questo il posto in cui ne discuteremo. Il carnevale, infatti non è solo una questione italiana, ma è celebrato in tantissimi altri paesi, e a volte alcuni di questi non hanno alcun legame con la cultura cattolica. Volete scoprire come si celebra il Carnevale nel mondo? Venite con noi!

Come si festeggia il Carnevale nel mondo?

Illustrazione del Carnevale di Colonia

Il Carnevale di Colonia (Germania)

Cominciamo questo giro del Carnevale nel mondo da Colonia. Anche se la Germania e il Carnevale sembrano concetti molto distanti, sappiate che i nostri amici tedeschi si danno davvero da fare con i festeggiamenti, tanto che definiscono questo periodo dell’anno come “la quinta stagione” (che inizia ufficialmente l’11 novembre alle 11:11). Di solito è prevista una parata lunga più di 6 chilometri e la festività culmina nel Rosenmontag (quello che noi conosciamo come “lunedì grasso”), il giorno più importante, durante il quale i tre simboli del Carnevale (il Principe, il Fante e la Vergine), sfilano per le strade.

Parole utili

  • “Kölle Alaaf!”: frase dialettale che significa più o meno “Colonia è difficile da abbattere”.
  • (der) Prinz: il principe, la figura più importante del Carnevale

Illustrazione del Carnevale di Nizza

Il Carnevale nel mondo: Nizza (Francia)

Il Carnevale di Nizza dura ben due settimane, conta più di un milione di visitatori ogni anno ed è famoso per la spettacolare “battaglia dei fiori” e per la grandiosa sfilata dei carri che si svolgono sulla Promenade des Anglais. La figura principale del Carnevale è il re, che ricorda la visita del re di Sardegna avvenuta nel 1830. Al termine dei festeggiamenti, il re lascia la città su una piccola barca alla quale viene poi dato fuoco.

Parole utili

  • Bataille des Fleurs: la famosa battaglia dei fiori che si è svolta per la prima volta a Nizza nel 1876.
  • Les Carnavaliers: i creatori dei carri allegorici

Illustrazione del Carnevale di Londra a Notting Hill

Il Carnevale di Londra (Regno Unito)

Lo sapevate? Il Carnevale, nel mondo, non si festeggia sempre e comunque tra febbraio e marzo. Il primo Carnevale di Notting Hill, che si festeggia ad agosto, è stato celebrato in tempi recentissimi (nel 1966), ma è presto diventato celebre come solenne dimostrazione contro il razzismo. Questo Carnevale è organizzato dalle comunità di immigrati di Trinidad e Tobago assieme ad altri immigrati provenienti soprattutto dai Caraibi. Le musiche che potrete sentire camminando per le strade della città, di conseguenza, saranno soprattutto reggae e salsa. 

Parole utili

  • Parade Carnival: la parata (spesso con costumi tradizionali) che si svolge per le strade di Notting Hill.
  • Float Jerk Chicken: piatto tipico caraibico che viene venduto durante la festività.

➡️ Leggi anche: 9 festività invernali che probabilmente non conoscete

Illustrazione del Carnevale di Cadice

Il carnevale nel mondo: Cadice (Spagna)

Celebrato dal sedicesimo secolo e ispirato al Carnevale di Venezia, è il più antico della Spagna ed è famoso nel mondo per il carattere estremamente satirico dei “mascheroni” presenti sui carri allegorici. Le celebrazioni durano 11 giorni e, se avete intenzione di andare a tuffarvi negli scatenati festeggiamenti, sappiate che è obbligatorio mascherarsi di sabato! Il culmine del Carnevale coincide con il concorso del Teatro Falla, durante il quale si esibiscono i diversi circoli della città (in spagnolo: “peñas”), intrattenendo il pubblico con canzoncine ironiche che generalmente ripercorrono gli eventi dell’anno precedente.

Parole utili

  • Chirigotas: gruppo satirico che si esibisce in divertenti canzoni in rima.
  • Romanceros: persone che si esibiscono da sole.

Come si festeggia il Carnevale nel mondo? Illustrazione del Carnevale di Rio

Carnevale di Rio de Janeiro (Brasile)

Il Carnevale di Rio de Janeiro, celeberrimo per la magnificenza dei festeggiamenti, è anche uno dei più grandi al mondo e conta più di due milioni di visitatori ogni anno. L’origine di questa grandiosa festa, che nell’immaginario collettivo coincide con parate esplosive e colorate di ballerini di samba, viene fatta risalire agli anni ’30 del 1800, quando la classe borghese della città decise di importare le usanze diffuse a Parigi in quell’epoca.

Parole utili

  • “Ô Abre Alas”: questa canzone, scritta da Chiquinha Gonzaga nel 1899, è stata la prima in assoluto a essere composta da una donna.
  • Sambodromo: la lunga strada sulla quale sfilano i ballerini delle scuole di samba.
  • Trio électrico: un camion decorato che porta in giro per la città cantanti e gruppi musicali.
  • Folião: chiunque stia festeggiando il Carnevale.

video thumbnail

Il carnevale di New Orleans (Stati Uniti d’America)

Terminiamo il giro del Carnevale nel mondo si conclude negli Stati Uniti e precisamente a New Orleans. Nonostante il carnevale non sia una festa particolarmente sentita negli States, quello di New Orleans si è imposto nel corso degli anni come uno dei festival di strada più importanti del continente. I carri che sfilano per la città vengono allestiti da gruppi di persone chiamati krewe, un termine che è stato coniato nel diciannovesimo secolo. Questa tradizione ha più di 400 anni ed è certamente uno dei principali motivi d’attrazione che spingono tanti turisti a New Orleans tra febbraio e marzo: si calcola che circa 1 milione e mezzo di persone partecipino al carnevale.

Le parole da sapere:

  • Krewe (pronuncia: come crew): le organizzazione che si occupano dell’allestimento dei carri allegorici
  • Go cup: i bicchieri di plastica nei quali si possono tenere le bevande alcoliche mentre si passeggia per strada (a New Orleans, al contrario di moltissime città statunitensi, è consentito bere alcolici per strada).
  • Throws: ogni krewe ha i propri, ma cosa sono? Praticamente tutto quello che viene lanciato dai carri (senza far male a nessuno, si capisce) in direzione del pubblico che assiste alla parata: possono essere borsette ricche di glitter, bicchieri, collane e perfino dobloni con tanto di emblema della krewe.

Illustrazioni di Elena Lombardi

Vuoi imparare una lingua straniera?
Breno Pessoa
Breno Pessoa è cresciuto nella soleggiata e pittoresca Salvador de Bahia, in Brasile. Si è laureato in pubblicità e ha lavorato come copywriter per 4 anni. Si è poi trasferito nel Regno Unito dove ha completato un Master in marketing e ha lavorato nel campo della localizzazione di campagne pubblicitarie in diversi paesi. È vissuto in queste 5 città: Londra, Buenos Aires, San Paolo, Monaco e Berlino. Dal 2015, fa parte del team di Babbel.
Breno Pessoa è cresciuto nella soleggiata e pittoresca Salvador de Bahia, in Brasile. Si è laureato in pubblicità e ha lavorato come copywriter per 4 anni. Si è poi trasferito nel Regno Unito dove ha completato un Master in marketing e ha lavorato nel campo della localizzazione di campagne pubblicitarie in diversi paesi. È vissuto in queste 5 città: Londra, Buenos Aires, San Paolo, Monaco e Berlino. Dal 2015, fa parte del team di Babbel.

Articoli che ti potrebbero interessare

Come si festeggia il Natale nel mondo?

Come si festeggia il Natale nel mondo?

Paese che vai, Natale che trovi.
E voi, come lo chiamate questo?

E voi, come lo chiamate questo?

Ovvero, come discutere per ore se quella si chiama “brioche” o “cornetto”.
5 parole veneziane che vengono usate ovunque

5 parole veneziane che vengono usate ovunque

Un viaggio alla scoperta di Venezia attraverso il vocabolario dell’isola e alcune magiche leggende.