Parla le lingue come hai sempre sognato

Parla le lingue come hai sempre sognato

Prova una lezione. La prima di ogni corso la offriamo noi.

Come diventare brasiliani in 10 passi

Che cosa significa essere brasiliani? Questa lista contiene alcuni consigli per chiunque voglia visitare il Brasile iniziando fin da subito a sentirsi un po’ brasiliano!

Da questa parte dell’oceano, il Brasile non è mai stato così famoso come negli ultimi dieci anni: la sua crescita economica, i Mondiali di calcio nel 2014 e le future Olimpiadi nel 2016 lo hanno portato sempre di più al centro della scena. Il resto del mondo ha voglia di conoscerlo più a fondo e, finalmente, le persone non pensano più che lì si parli spagnolo o che la capitale sia Buenos Aires!

Ma che cosa significa essere brasiliani? E come mai tutti si innamorano di questa terra dopo esserci stati in vacanza?

Ecco una lista di 10 abitudini tipiche dei brasiliani da leggere tutta d’un fiato per capire un po’ com’è la vita nel país do futebol (o país do carnaval).

1. Bevete una birra con gli amici in un boteco
Il mondo è pieno di bar… ma solo in Brasile, troverete cervejas estupidamente geladas (birre stupidamente gelate), diversi tipi di cachaça e antipasti serviti tutti assieme in un locale che apre alle 6 di mattina per colazione e chiude solo quando gli ultimi ubriachi se ne vanno a casa.
Inoltre, per comportarsi da veri brasiliani in un boteco, non sognatevi neanche di ordinare il vostro drink personale: il modo giusto per ordinare è quello di chiedere una o più bottiglie da condividere con piccoli bicchieri. Se il boteco ha una buona chope (una versione annacquata della birra alla spina), allora l’individualità è accettata.

2. Festeggiate il Carnevale
Se il Carnevale brasiliano è uno dei più famosi al mondo, un motivo ci sarà!
Festeggiare il Carnevale significa conoscere più da vicino la cultura del paese. Tanto per fare un esempio, non c’è solo la samba: durante questa festa, che dura qualche giorno, vengono presentati diversi stili di ballo e di musica, in ogni angolo del paese. Preparate il vostro costume e divertitevi!

3. Mangiate riso e fagioli
È la base della cucina brasiliana: riso bianco con fagioli (la varietà dipende dalla regione). I brasiliani mangiano questo piatto più volte alla settimana, con diversi tipi di carne e pesce, frittata, uova fritte o verdure alla griglia. È così buono che non ci si stanca mai!

4. Salutate tutti con baci sulle guance
In Brasile, è molto comune salutarsi dandosi baci sulle guance, anche se ci si è appena conosciuti. Ricordate però che il paese è molto grande e l’usanza cambia da zona a zona: a San Paolo, solo un bacio. A Rio de Janeiro, due. In alcune parti del nordest, tre.
Tra uomini, ci si dà una stretta di mano… a meno che non incontriate dei vecchi amici: in quel caso, ci si abbraccia a lungo dandosi qualche pacca sulla spalla.

5. Abituatevi al traffico e agli ingorghi
Nelle città brasiliane il traffico è davvero caotico e i trasporti pubblici insufficienti.
La metropolitana, nei luoghi in cui esiste, non copre mai l’intera città, quindi, a meno che non viviate in una città piccola oppure abbiate la fortuna di avere fermate della metropolitana vicino a casa e all’ufficio… è meglio se iniziate ad abituarvi all’idea di rimanere bloccati nel traffico.

6. Arrivate sempre un po’ in ritardo
Sarebbe molto facile incolpare il traffico e il sistema di trasporti…. la verità è che i brasiliani hanno la tendenza ad arrivare in ritardo. Se dovete incontrarvi con più di due amici, prendetevela pure con calma, a meno che non vi venga espressamente richiesto di essere puntuali.
Attenzione però: questa regola non si applica a tutti gli ambiti: arrivare in ritardo a un colloquio di lavoro per dimostrare di aver assimilato le abitudini locali non è decisamente una buona idea.

7. Andate in spiaggia
Da San Paolo in su l’estate non finisce mai e quindi è sempre ora di andare al mare.
Se siete in cerca di surf e feste, allora andata a Florianopolis, al Sud; per trovare caldo, panorami mozzafiato e dintorni paradisiachi, andate a Nordest. Ma se volete vedere una delle più belle città del mondo, anche se questo vorrà dire litigare per un posto sulla sabbia, allora andate a Rio de Janeiro. Queste sono solo tre opzioni: il Brasile ha più di 7000 chilometri di spiagge, pronte a soddisfare tutti i gusti e le preferenze.
Una volta lì, divertitevi e non dimenticate di mangiare un picolé de frutas (ghiacciolo alla frutta) un açaí na tigela (açaí ghiacciato in una ciotola) e una porzione di lula à doré (calamari fritti).

8. Di sabato, mangiate feijoada e ballate la samba
Tranquilli, nessuno vi chiederà di danzare e mangiare contemporaneamente!
Un bel sabato pomeriggio inizia con feijoada e caipirinha. Dopo che il cibo si è depositato nello stomaco, potete iniziare a ballare la samba. Per chi non lo sapesse: la feijoada è un piatto composto di fagioli neri e diversi tipi di maiale, con un contorno di cavoli saltati, riso bianco, arance a fette e faroda (farina di manioca tostata).

9. Fate il tifo per una squadra di calcio locale
Sarebbe troppo scontato amare solo la nazionale e i calciatori che giocano in Europa. Fare il tifo per una squadra che ogni anno perde i suoi elementi migliori perché vengono venduti ai paesi più ricchi… è davvero un impegno morale. Il calcio, tuttavia, è lo sport nazionale, quindi, malgrado le variazioni, la lega brasiliana e le leghe regionali continuano a destare molta attenzione.
Scegliete la vostra squadra e non dimenticate di imparare come si prendono in giro i rivali!

10. A Capodanno, vestitevi di bianco e andate a saltare le onde
Una delle tradizioni del Capodanno è quella di vestirsi di bianco (colore normalmente associato alle festività). Se c’è una spiaggia nei dintorni, allora dovete saltare sette onde mentre esprimete sette desideri che si avvereranno nel corso dell’anno seguente.
Questa usanza deriva dalle religioni afro-brasiliane dove è molto comune offrire fiori a Yemoja, una orisha africana conosciuta come “Regina dell’oceano”. Per assicurarvi un anno di prosperità, infine, non dimenticate di mangiare lenticchie, uva e melograno.

Bonus: imparate il portoghese!
Tutte le esperienze appena descritte saranno molto più affascinanti se parlate um pouco de português! Questa lingua, estremamente piacevole e musicale, è una delle più parlate al mondo. Una conoscenza di base vi aiuterà molto in Brasile e renderà più autentica la vostra visita.

Vuoi iniziare subito?

Prova ora Babbel