Da dove vengono i nomi dei pianeti?

E come si chiamano in inglese?

L’astronomia (da non confondere con l’astrologia) è lo studio degli oggetti e della materia al di fuori dell’atmosfera terrestre. In parole povere: è lo studio dello spazio cosmico. L’astronomia è una disciplina molto, molto antica, che risale ai tempi dell’antica Grecia e dei Romani. Proviamo a scomporre la parola. Se masticate un po’ di greco non vi sorprenderà troppo scoprire che la parola “astronomia” traduce il termine Astronomos, che letteralmente significa “regola delle stelle”. La radice della parola è astro o aster, in latino, che significa stella. Il suffisso nomos si traduce invece come “regola; norma, legge”. Chiaramente, i Greci avevano intuito qualcosa di grosso… “Regola delle stelle”, in altre parole, fa riferimento alla mappatura delle costellazioni e dei pianeti. Parlando di corpi celesti e affini, vediamo da dove derivano i nomi dei pianeti del Sistema Solare!

Le origini dei nomi dei pianeti

1) Mercurio

Il pianeta Mercurio

Mercurio è il pianeta più piccolo del Sistema solare e anche il più vicino al Sole. È inoltre quello più veloce, dato che ruota attorno al Sole in appena 88 giorni. Ed è proprio questa la ragione del suo nome: nella mitologia romana, Mercurio era infatti il velocissimo messaggero degli dèi. Peccato che da Mercurio non riceviamo poi chissà quali notizie… oppure sì? 

2) Venere

Il pianeta Venere

Venere è il pianeta più caldo e luminoso del nostro sistema solare. È anche il secondo pianeta per vicinanza dal Sole e il più vicino alla Terra. Nessuna sorpresa che i Romani abbiano deciso di battezzare questo corpo celeste così brillante come la dea dell’amore e della bellezza. 

3) Terra

Il pianeta Terra

La Terra è l’unico luogo conosciuto (fino ad ora) ad ospitare la vita, oltre ad essere il solo pianeta del Sistema solare ad avere acqua liquida in superficie. È inoltre il terzo pianeta per vicinanza al Sole. La Terra è l’unico pianeta a non possedere il nome di una divinità greca o romana. Si tratta infatti di una parola di origine germanica che significa “suolo”. Nessun luogo è come casa!

4) Marte

Il pianeta Marte

Marte è il quarto pianeta più vicino al Sole. Comunemente, viene anche chiamato “il pianeta rosso” per via della polvere di ossido di ferro che ne compone il suolo. Il colore rossastro di Marte spinse i Romani a dargli il nome del dio della guerra. 

5) Giove

Il pianeta Giove

Giove è il pianeta più grande del Sistema solare e il quinto più vicino al Sole. Si tratta di un gigante gassoso, composto per la maggior parte da idrogeno ed elio. I Romani rimasero così impressionati dalla sua grandezza che gli diedero il nome del re dei loro dèi. 

6) Saturno

Il pianeta Saturno

Saturno è, per grandezza, il secondo pianeta del Sistema solare, e il sesto per distanza dal Sole. Anche Saturno è un gigante gassoso, e vanta un particolare sistema di anelli ghiacciati unico nel suo genere. Saturno è il pianeta più lento tra quelli che orbitano attorno al Sole e per questo ricevette il nome della divinità romana dell’agricoltura e del tempo.

7) Urano

Il pianeta Urano

Urano è il settimo pianeta per distanza dal Sole ed è un gigante gassoso, ghiacciato e blu. A dispetto degli altri pianeti visti fino ad ora, Urano è invisibile ad occhio nudo e rimase dunque sconosciuto fino al 1781. Probabilmente a causa del suo colore azzurro, Urano è stato chiamato così in onore del dio greco del cielo. È dunque l’unico pianeta, oltre alla Terra, a non possedere il nome di una divinità romana. 

8. Nettuno

Il pianeta Nettuno

Nettuno è l’ottavo pianeta e anche il più lontano dal Sole, nonché il quarto per grandezza nel nostro sistema solare. È un gigante di ghiaccio, scuro e freddo. Fu scoperto nel 1846, essendo il primo pianeta scovato tramite calcoli matematici. Il suo colore blu intenso gli è valso il nome del dio romano del mare. 

Quali sono i nomi dei pianeti in inglese?

I nomi dei pianeti in inglese sono molto simili a quelli italiani, eccezion fatta per la Terra.

ItalianoInglese
MercurioMercury
VenereVenus
TerraEarth
MarteMars
GioveJupiter
SaturnoSaturn
UranoUranus
NettunoNeptune

E Plutone?

A scuola avrete forse imparato che il Sistema Solare è composto da nove pianeti, e non da otto come scritto in questo articolo. Il motivo è che fino a pochi anni fa, Plutone era considerato un pianeta a tutti gli effetti. Dal 2006 è invece considerato un “pianeta nano”. Il suo nome è uno dei nomi con cui era conosciuta la divinità dell’Oltretomba.

Ed ora che siete degli astronomi ormai esperti, siete pronti per andare nello spazio! Scherziamo, ovviamente! Ad ogni modo, potete sempre fare sfoggio delle vostre nuove conoscenze sull’origine delle parole astronomiche e apparire altrettanto fighi.

Vuoi imparare una nuova lingua?
PROVA BABBEL
Condividi: