Parla le lingue come hai sempre sognato

Parla le lingue come hai sempre sognato

Prova una lezione. La prima di ogni corso la offriamo noi.

Le 10 fasi che si attraversano imparando una nuova lingua

Avete deciso di iniziare a imparare una nuova lingua: il percorso da seguire è sempre lo stesso e, nella maggior parte dei casi, segue alcune tappe ben definite. Scopritele assieme a noi!

Illustrazione di Ale Giorgini


Ci siamo. Avete deciso di iniziare a imparare una nuova lingua.

Che si tratti della vostra prima avventura nel mondo degli idiomi sconosciuti o che siate dei veterani poliglotti… il percorso da seguire è sempre lo stesso e, nella maggior parte dei casi, segue alcune tappe ben definite.
Non c’è quindi da spaventarsi se, a un certo punto, vi verrà da mollare tutto, oppure se, proprio quando vi sembra di essere appena riusciti a decifrare e nuovi e intricati meccanismi, capirete all’improvviso che in realtà la strada è ancora lunga.

Errare humanum est, dicevano i nostri amici latini.

Sbagliare è normale, capita a tutti. Il segreto è perseverare.
È proprio questo che vi aiuterà ad arrivare all’ultima, agognata, tappa: il trionfo.


1. Entusiasmo

Si comincia sempre così.
Che alla base del vostro percorso ci sia il piacere o la necessità, il vostro debutto in questo mondo inesplorato sarà sempre accompagnato da giuramenti, forza di volontà alle stelle e spettacolari fuochi d’artificio.
Ottimo: chi ben comincia…


2. Ossessione

Poi arriva quel breve periodo in cui la vostra esistenza consiste quasi esclusivamente nello sforzo di addentrarsi nel nuovo linguaggio e la nuova cultura. Non so se a voi è mai successo, ma a me capita sempre.
Mentre studiavo il francese, avevo deciso che tutto quello che facevo doveva avere un sapore parigino e sofisticato: è stato proprio in quel periodo che il mio guardaroba si è riempito di magliette a righe, e che la mia cultura in fatto di scrittori e registi francesi è cresciuta in modo esponenziale.
Ho esagerato, dite?
Beh, quel che conta è che alla fine il francese sono riuscita a impararlo!


3. Spaesamento

Superata la fase maniacale, arriva il momento di cominciare con lo studio vero e proprio.
Ed è proprio a questo punto che arriveranno i primi cedimenti, perché la sensazione che si impossesserà di voi sarà il puro panico: niente di quello che studiate sembra rimanervi in testa.
Le parole sono troppo diverse da quelle che conoscete, non riuscite più a trovare alcuna connessione. Per non parlare della coniugazione dei verbi.
La tentazione di scappare lontano e dimenticare tutto sarà davvero forte.


4. Timidezza

Sì, sappiamo tutti che la chiave per imparare velocemente una nuova lingua è fare pratica, possibilmente con dei madrelingua.
Detto così, sembra facile. Farlo… è davvero un altro paio di maniche.
La verità è che siamo degli inguaribili timidoni e facciamo troppa fatica a metterci alla prova e a mostrarci vulnerabili.
Il segreto è farsi questa domanda: che cosa succede se sbagliamo? Assolutamente niente. Risposta esatta!


5. Incomprensione

Di solito, succede così: avete finalmente trovato il coraggio di “buttarvi”, avete ripetuto mentalmente quello che volete dire e l’avete provato davanti allo specchio cercando di darvi un’aria di noncuranza.
Finalmente avete l’occasione di provare i vostri progressi con la cassiera del supermercato, il passante o il cameriere del ristorante, vi state già immaginando una conversazione che vi lascerà pieni di tronfia soddisfazione… invece quello che succede è più o meno questo: dopo avervi osservati pronunciare la vostra frase con un enorme sorriso, il vostro interlocutore vi risponde e voi… non capite una parola.


6. Frustrazione

A questo punto, arriva una fase davvero critica.
“Ma come” ripetete sconsolati “è da mesi che studio e non riesco ancora a capire quando qualcuno mi parla? Chiaramente non sono portato per le lingue. Basta! Lascio perdere!”


7. Rivelazione

Poi… avviene una magia.
Succede in modo inaspettato, solitamente quando non ci sperate più: iniziate improvvisamente a capire!
Tutto sembra essere al posto giusto e non vi verrà più da scappare a gambe levate di fronte al passante che vi ferma per chiedere informazioni stradali.
Forza! La strada, da questo momento in poi, è tutta in salita!


8. Commozione

È a questo punto che diventate improvvisamente socievoli e dimenticate completamente la vostra timidezza di qualche tempo fa: iniziate a parlare, a parlare e parlare, senza più paura di nulla!
Che bello, vero? Attenzione a non abbassare la guardia, però: il pericolo è sempre in agguato


9. Imbarazzo

…e assume l’aspetto della figuraccia!
Siete così sicuri di voi stessi che ormai non vi ferma più nessuno.
Ed è qui che succedono le cose più esilaranti: una parola usata a sproposito, un verbo al posto di un altro, un modo di dire inesistente.
Non temete però: l’errore vi aiuterà a procedere nel vostro percorso e vi servirà per il futuro.


10. Trionfo

È fatta: la nuova lingua non ha più segreti. Riuscite a capire tutto e ad avere delle conversazioni soddisfacenti. E, addirittura, riuscite a ridere degli errori commessi qualche tempo prima.
Bravi! Ve l’avevamo promesso, del resto: l’importante era solo tenere duro!

Vuoi provarci subito?

Inizia il corso!