Babbel Logo

“Svedesízzati” in 10 passi

Studio dello svedese a parte, seguendo questo manuale passo dopo passo aumenterai le tue possibilità di mimetizzarti perfettamente tra gli abitanti di Stoccolma, Göteborg o Malmö.
“Svedesízzati” in 10 passi

ett (uno)

Tanto per cominciare, inserisci suoni come “mmmm”, un “ååååh?” interrogativo o un “oy-doh!” di sorpresa nelle più normali conversazioni.

två (two)

Spalma del burro sul pane, aggiungi una fetta di formaggio e rifinisci con della marmellata.

tre (tre)

Dedicato a chi già parla l’inglese: prova a utilizzare parole come “bra” (bene), “fart” (velocità) e “slut” (fine) all’interno della stessa frase, il tutto senza sghignazzare.
*”Det var bra fart på bilen tills bensinen tog slut.” *

fyra (quattro)

Guida una Volvo.

fem (cinque)

Ricordati che “fan” significa diavolo, viene usata come parolaccia, e non certo per indicare un tifoso o un ammiratore!

sex (sei)

Mangia “mos” (purè di patate) sul “korv” (wurstel).
Puoi scegliere tra diversi tipi di ripieno, oppure prenderli tutti e avvolgere wurstel e purè in una sorta di piadina (“Tunnbrödsrulle”).

sju (sette)

Comincia ad amare la liquirizia salata e il “surströmming”. “Surströmming” sta per aringa fermentata in lattina. Emana uno tra gli “odori” più intensi nell’intera storia mondiale della cucina e, così come la liquirizia ricoperta di sale, non è certo per tutti i palati…

åtta (otto)

Impara a preparare l’aringa in 105 modi diversi.

nio (nove)

Impara a distinguere le bionde naturali da quelle tinte.

tio (dieci)

Il tuo nuovo passatempo preferito: sedersi in una sauna incandescente con un gruppo di sconosciuti (o di amici) completamente nudi, per poi saltare nell’acqua ghiacciata.

Vuoi imparare lo svedese?

Inizia subito!

Che lingua vuoi imparare?