+B

Pronuncia polacco

“Babbel è il sito che abbatte le frontiere dell’apprendimento linguistico.”

“Babbel, una delle icone del fai da te per l’apprendimento online.”

“Babbel.com, una app di gran successo per l’apprendimento delle lingue.”

Le difficoltà di pronuncia della lingua polacca

Lingua slava ufficiale della Polonia, il polacco è un idioma che nel corso degli anni ha assorbito un gran numero di parole straniere derivanti da lingue come il russo, il tedesco e l’inglese. Se da un lato questa permeabilità della lingua rappresenta un fattore di vantaggio per chi si avvicina al suo ricco patrimonio lessicale, dall’altro può scoraggiare i molti che si propongono di impararne la pronuncia. Le influenze linguistiche esterne hanno infatti reso il polacco una lingua dalla pronuncia estremamente complessa, al punto che determinati suoni, se pronunciati in modo scorretto, hanno il potere di modificare totalmente il significato di una parola. Un esempio in tal senso è dato da quelle consonanti alla base delle declinazioni e dei tempi verbali la cui pronuncia è fondamentale per stabilire un discorso di senso compiuto.

Alcune particolarità relative alla pronuncia del polacco

La lingua polacca si basa su un ricco alfabeto composto in totale da 43 suoni, distinti in consonantici e vocalici: i suoni consonantici sono ben 35, mentre quelli vocalici sono in tutto 8. Non presenti nell’alfabeto polacco sono invece le consonanti Q, V e X che in genere vengono utilizzate esclusivamente nell’ambito dei prestiti linguistici, ovvero nel caso di parole prese in prestito da altre lingue. Altrettanto importante è la questione degli accenti nella lingua polacca: il polacco è infatti un idioma ad accento fisso in cui l’accento fònico cade sempre sulla penultima sillaba e i cui i segni diacritici non hanno la funzione di accento tonico, ma solo di modifica dei suoni consonantici. Se hai intenzione di iniziare a studiare la lingua polacca è bene che tu sappia che queste non sono le uniche difficoltà che incontrerai, motivo per cui abbiamo pensato di darti qualche piccola anticipazione:

Perché cimentarsi nello studio del polacco con Babbel

Oltre ad essere la lingua ufficiale della Polonia il polacco è parlato anche in altri paesi del mondo ed è studiato come seconda lingua da oltre diecimila persone. Risulta da subito evidente quindi come lo studio del polacco possa rappresentare un incredibile vantaggio per chi viaggia spesso per piacere o per lavoro, in special modo in paesi come l’Azerbaigian, la Bielorussia, la Croazia, l’Estonia, l’Ungheria, la Lituania o la Serbia. Negli ultimi anni inoltre si sono intensificati i rapporti commerciali con la Polonia e per molte persone impiegate nel campo dell’import-export la conoscenza del polacco è diventata essenziale. Affrontare lo studio di una nuova lingua, soprattutto quando non si è più bambini, è spesso un’impresa non di poco conto. Proprio per questo motivo Babbel si impegna ogni giorno per fornire ai propri utenti lezioni ed esercizi interattivi facili, divertenti e a costi di abbonamento contenuti. Inoltre, per rimanere al passo con i tempi e consentirti di imparare la corretta pronuncia della lingua polacca anche nei momenti di pausa o nei tempi morti, Babbel mette a tua disposizione un’app intuitiva da installare sul tuo smartphone o tablet per imparare sempre cose nuove, anche in movimento.