+B

“Babbel è il sito che abbatte le frontiere dell’apprendimento linguistico.”

“Babbel, una delle icone del fai da te per l’apprendimento online.”

“Babbel.com, una app di gran successo per l’apprendimento delle lingue.”

Pronuncia polacco: come affinarla con una App digitale

  • Funzione di riconoscimento vocale per una pronuncia impeccabile
  • Linguisti e insegnanti madrelingua per progredire nella lettura, scrittura, ascolto e parlato
  • Ripetizione dilazionata: una tecnica di apprendimento innovativa per memorizzare i vocaboli

Il boom economico polacco: come approfittarne

Conoscere il polacco significa aprirsi a nuove opportunità. La Polonia negli ultimi decenni si è resa protagonista di una evoluzione economica piuttosto profonda. Nelle grandi città si vive un clima di grande fermento, e il boom economico ha influito positivamente sulla qualità della vita. A centri commerciali di grandi dimensioni si sono affiancati numerosi negozi di brand di fama internazionale: la sola Cracovia conta più di 100 multinazionali.

Non stupisce la presenza di molti giovani provenienti da altri Paesi europei, Italia compresa (a Cracovia vivono oltre 5.000 italiani). Oltre ad apprendere la teoria, nello studio delle lingue è fondamentale esercitarsi: solo la pratica consente di verificare se i concetti siano stati acquisiti. Babbel offre numerosi esercizi per sfide sempre nuove: dalla traduzione delle parole con l'aiuto delle immagini al completamento delle frasi, o alla loro ripetizione.

Come rendere più semplice lo studio del polacco con Babbel

Il Dipartimento di Stato degli USA ha inserito il polacco tra le lingue europee più difficili da imparare assieme a ungherese e albanese considerandolo, ad ogni modo, meno complicato dell'arabo e del cinese. Per apprendere una lingua è importante acquisire gradualmente quattro abilità: lettura, scrittura, ascolto e parlato. Se per leggere è necessario imparare le regole grammaticali, per riuscire a parlare, e comprendere gli altri, è la pronuncia il fattore cruciale. I corsi Babbel sono ideati da linguisti e insegnanti madrelingua tenendo ben presenti le suddette abilità linguistiche, e si differenziano anche in virtù della lingua madre di chi si accinge a studiare.

A livello di pronuncia il polacco non appare, soprattutto agli occhi dei neofiti, una lingua "nitida". In molti casi non è affatto semplice distinguere le consonanti molli da quelle dure (ć - cz, ś - sz, ż -ź, - ). Inoltre, in questa lingua slava esistono diverse combinazioni di lettere da pronunciare come se si trattasse di un unico suono. Di conseguenza la comprensione del parlato, se posta a confronto con altre lingue come italiano, tedesco e spagnolo, richiede maggiore impegno. La funzione di riconoscimento vocale di Babbel consente agli utenti di comprendere e correggere gli errori di pronuncia.

Un metodo che aiuta a memorizzare

La tecnica di apprendimento nota come "ripetizione dilazionata" è utile per rinfrescare la memoria degli abbonati alla App Babbel. I vocaboli acquisiti, riproposti a intervalli regolari durante le lezioni, si trasferiranno senza fatica dalla memoria a breve termine a quella a lungo termine.

A sorprendere dell'idioma slavo è la ricchezza di fonemi, ben 41. Per impararli, oltre a uno studio approfondito, è necessario un "allenamento" costante. Per riprodurli in modo perfetto occorrerebbe ascoltare le parole pronunciate da un madrelingua. Un'alternativa? Tra le molteplici attività di Babbel si segnalano i podcast, ideali per ampliare il lessico. I vocaboli vengono inseriti in diversi contesti, permettendo a chi ha già raggiunto un livello intermedio, di approfondire la conoscenza della lingua.

Integrarsi nella società polacca

La scelta di trasferirsi in Polonia non può essere fatta a cuor leggero e una buona conoscenza della lingua è la chiave per cogliere le opportunità esistenti. Difficoltà nella pronuncia del polacco possono riflettersi in diversi problemi nella quotidianità, rendendo decisamente più complicato il processo di integrazione. La possibilità di seguire le lezioni dal cellulare, o tablet, anziché da PC, è uno dei punti di forza della App. I progressi ottenuti nel percorso di studio vengono aggiornati in tempo reale dall'App al Web, e viceversa.