5 libri in inglese che tutto il mondo dovrebbe leggere

Praticare la comprensione scritta di una lingua è una grande strategia per migliorare le vostre abilità linguistiche, ma è importante scegliere le letture adatte al vostro livello. Qui di seguito vi proponiamo una lista di alcuni libri in inglese che meriterebbero di essere letti.
5 libri in inglese che tutto il mondo dovrebbe leggere

Vi piacerebbe migliorare le vostre competenze linguistiche attraverso la lettura? Questi libri in inglese meritano un posto nella vostra libreria.

Quante volte ci hanno detto che la lettura aiuta a migliorare le competenze nella nostra lingua? Leggere libri in inglese ci da la possibilità di espandere la nostra conoscenza del vocabolario, della grammatica e dell’ortografia, di sviluppare una grande capacità di comprendere il significato dal contesto, aiutandoci ad allargare la nostra percezione del mondo.

Ma come si legge in una lingua straniera?

David Marín, esperto in didattica delle lingue di Babbel, ci racconta che “tutti i benefici appena menzionati costituiscono solo una parte del processo nella lettura in lingua straniera” Come abilità, la lettura è la prima componente che possiamo padroneggiare per due motivi: l’unico requisito per la lettura è l’elaborazione delle informazioni e, in secondo luogo, non c’è bisogno di fare sforzi per creare un discorso o formare strutture complesse con una grammatica e un vocabolario corretti. Si tratta di assorbire informazioni.

Nonostante sia una delle attività più facili, presenta comunque delle insidie. “La più grande è senza dubbio la povertà del vocabolario.  Soprattutto a un livello principiante è noto che la lettura è lenta e piena di frustrazioni“, spiega David. “Per evitare questi problemi, vi consigliamo di scegliere una letteratura adeguata al vostro livello linguistico: leggere libri in inglese per bambini ai livelli base è una buona strategia che sicuramente vi ricorderà la vostra infanzia, quando ancora stavate iniziando a imparare l’italiano. Non per niente è il genere letterario più accessibile al mondo, dato che è quello che viene tradotto di più. Continuando a imparare la lingua e facendo della lettura una buona abitudine, potrete arricchire il vostro vocabolario, comprendere strutture grammaticali più complesse, elaborare testi più lunghi e difficili, e tutto questo senza accorgervene”.

Un’altra grande strategia è quella di rileggere i libri che avete già letto, ma nella versione originale. Ecco perché vi proponiamo una compilation di 5 libri in inglese (che probabilmente avrete letto anche in italiano!)

5 libri in inglese: 

  • The Handmaid’s Tale – Margaret Atwood

Pubblicato nel 1985 e adattato allo schermo nel 2017 con la serie omonima, il racconto dell’ancella è uno dei romanzi più famosi dell’autrice canadese Margaret Atwood. Il romanzo presenta un futuro distopico nel quale la democrazia si converte in dittatura. A Gilead non ci sono giornali, le università sono state chiuse e le donne hanno perso tutti i loro diritti. Come proprietà degli uomini, le ancelle sono obbligate a procreare per i potenti che non possono avere figli. La cosa più inquietante di questa storia è che è ispirata ad alcuni eventi reali e che, nonostante sia stata scritta più di 30 anni fa, può essere ancora considerato un romanzo attuale.  Se avete già letto il libro o visto la serie, questo è il momento perfetto per rifarlo in inglese!

  • 1984 – George Orwell 

1984 di George Orwell è stato pubblicato per la prima volta nel 1949 e bisogna ammettere che questo libro continua a sorprenderci per la veridicità delle sue profezie politiche.  In effetti, potrebbe essere considerata come un’opera appena pubblicata che presenta una visione del mondo ancora da scoprire. In questo romanzo distopico ci viene presentata la vita di Winston Smith, che lavora per il ministero della verità. La sorveglianza costante e i tentativi di manipolare la società da parte del Partito Unico spingono Smith a ribellarsi al sistema di cui una volta faceva parte. La storia politica e sociale non lascia spazio a dubbi, 1984 è un avvertimento per l’umanità.

  • The Catcher in the Rye – J.D Salinger

Il giovane Holden è una novella che generò molte controversie quando venne pubblicata nel 1951. L’autore, J. D. Salinger, non si è trattenuto dall’utilizzare un linguaggio volgare, scene sessuali o descrizioni violente. Il protagonista, Holden Caulfield, è un giovane ribelle e cinico che lotta per trovare il suo posto nel mondo, quindi non c’è da meravigliarsi che sia diventato un’icona per gli adolescenti dell’epoca. Holden si muove tra due mondi: quello degli adulti e quello dei suoi compagni.  Il libro di Salinger è una storia affascinante, intelligente e divertente.

  • The Bell Jar – Sylvia Plath

La campana di vetro è un romanzo semiautobiografico della scrittrice statunitense Sylvia Plath pubblicato nel 1963. Il libro racconta la storia di Esther Greenwood, una giovane donna che riceve una borsa di studio per lavorare come redattrice in una rivista di moda di New York negli anni 50. Tra cocktail, feste e persone che detesta, la vita di Esther comincia a cadere a pezzi. Anche se Plath non ebbe la possibilità di godere del successo della sua opera, questo iconico libro è sicuramente un classico femminista per la lotta contro i ruoli imposti alle donne.

  • A Confederacy of Dunces – John Kennedy Toole

Come per la storia di Sylvia Plath, anche quella di John Kennedy Toole è a dir poco tragica: morì nel 1969, all’età di 31 anni e fu insignito del premio Pulitzer dopo la sua morte. Una banda di idioti non ha mai smesso di affascinare i suoi lettori dalla sua pubblicazione nel 1980. Il protagonista della novella, Ignatius J.  Reilly, è un trentenne pigro e insopportabile.  Sua madre, con cui vive a New Orleans, causa un incidente d’auto mentre guida in stato d’ebbrezza, costringendo Ignazio a lavorare per pagare i danni. Nella successione dei lavori Ignatius è costretto a relazionarsi con una società che lo ripudia.  È una storia che fa riflettere ed è estremamente divertente.

Imparare l'inglese con Babbel