Che lingua vuoi imparare?Right Arrow

Le differenze linguistiche tra il russo e l’ucraino

Due lingue appartenenti alla stessa famiglia linguistica, divise da una grande fetta di storia.
Le differenze linguistiche tra il russo e l’ucraino

Spesso si tende a confondere tutte quelle lingue che utilizzano l’alfabeto cirillico, tra cui il russo, l’ucraino o il macedone, per citarne alcune. Per chi non ha familiarità con loro, il russo o l’ucraino possono forse suonare molto simili, si tratta però di due lingue diverse che condividono la stessa radice linguistica: ma quali sono le differenze tra russo e ucraino?

Certo, entrambe presentano determinate somiglianze, ma possiedono anche molte, moltissime differenze. Proprio come l’inglese e il tedesco si sono andate distanziando nel corso dei secoli, lo stesso è accaduto tra il russo e l’ucraino. Vi presentiamo qui la storia di queste due lingue, le loro differenze e lo stato attuale della questione.

Sommario

Illustrazione di una balena e di un gatto vestito da marinaio che dimostra le differenze tra russo e ucraino

Illustrazione di Sveta Sobolev

Le differenze tra russo e ucraino: le origini

Russo ed ucraino condividono lo stesso progenitore: l’antico slavo orientale. Infatti, ai tempi del rus’ di Kiev – il grande regno medievale considerato lo Stato precursore di Russia, Ucraina e Bielorussia – gli antenati dei moderni russi, ucraini e bielorussi parlavano tutti dei dialetti di questa lingua.

È solo dopo il declino del rus’ e con la divisione e la formazione di nuovi Stati che questi dialetti si sono evoluti in due lingue differenti: il russo e l’ucraino. Il grado di parentela tra queste è quindi comparabile a quello esistente tra spagnolo e portoghese.

👉 Leggi anche: L’influenza araba nella lingua spagnola

Già nel diciassettesimo secolo esistevano importanti differenze tra il russo e l’ucraino: mentre il primo veniva parlato nella zona di Mosca, i territori di lingua ucraina erano sparsi in differenti Paesi, come ad esempio l’Impero Austro-Ungarico e la Rzeczpospolita, ovvero il predecessore dell’odierna Polonia. A causa di queste differenze geopolitiche il russo e l’ucraino sono andati via via differenziandosi sempre di più, così mentre l’ucraino si mischiava con il polacco, l’ungherese, l’austriaco ed il rumeno, il russo si è invece evoluto nella forma moderna che oggi conosciamo.

👉 Leggi anche: Le mie parole preferite in russo

La politica linguistica dell’URSS

Quando, con la Rivoluzione d’Ottobre del 1917, crollò l’Impero Russo, le due parlate avevano già raggiunto il loro assetto odierno, quello di due lingue completamente diverse tra loro.

Poiché però il russo è stata la lingua ufficiale dell’Unione Sovietica, venne adottato come lingua ufficiale anche nella Repubblica Socialista Sovietica Ucraina. Così, mentre il russo ha prosperato, l’ucraino è stato represso. Se in un primo momento infatti il Partito Comunista Sovietico aveva appoggiato la cosiddetta “ucrainizzazione”, a partire dagli anni ’30 del secolo scorso questa rotta venne bruscamente invertita:

  • nelle scuole venne introdotto il russo;
  • i giornali e le pubblicazioni in ucraino vennero aboliti;
  • gran parte degli intellettuali ucraini, degli artisti e degli scrittori furono arrestati e giustiziati nell’ambito del Розстріляне відродження, (Rozstriliane vidrodzhennia, trad. “Rinascimento fucilato”).

Solo negli anni ’80 questa politica linguistica venne ammorbidita e, dopo l’indipendenza ucraina del 1991, furono adottati provvedimenti in senso contrario.

Cosa hanno in comune il russo e l’ucraino e cosa li differenzia?

L’alfabeto

Il primo elemento in comune tra la lingua russa e quella ucraina è l’alfabeto di 33 lettere. Esistono però alcune differenze:

  • Il russo possiede le lettere “Ёё”, “ъ”, “ы” ed “Ээ” che invece non vengono utilizzate in ucraino.
  • Al loro posto troviamo “Ґґ”, “Єє”, “Іі” und “Її”.
  • Anche la pronuncia di alcune parole e lettere è diversa: “И” viene pronunciata in russo come una [i] lunga, come in panino; in ucraino, invece, “И” viene invece pronunciata come una [i] breve come in lingua.


Grafia e significato

Che succede poi con quelle parole che si scrivono uguali in entrambe le lingue? Indovinato, anche qui sono in agguato alcuni falsi amici:

  • La parola russa приклад significa “calcio (di un’arma)”.
  • In ucraino приклад vuol dire invece “esempio”.

Il calendario

Passiamo ora all’influenza delle altre lingue ancora visibili nei nomi dei mesi:

  • I nomi dei mesi in russo hanno molto in comune con quelli di altre lingue europee occidentali:
    • Январь/Janwar’ – “gennaio”
    • Февраль/Fewral’ – “febbraio”
  • L’ucraino ha invece mantenuto gli antichi nomi slavi:
    • Січень/Sitschen’ (“quello che taglia”) – “gennaio”
    • Лютий/Ljutij (“quello duro”) – “febbraio”

Differenze tra russo e ucraino nella grammatica

La grammatica delle due lingue è simile, ma, come prevedibile, anche qui sono apprezzabili alcune differenze tra russo e ucraino:

  • in ucraino esiste, al passato, la cosiddetta forma progressiva, mentre il russo possiede solo tre forme temporali: presente, passato e futuro;
  • in ucraino si dice poi: “Aspetto a te” – Я чекаю на тебе, mentre il russo non ha bisogno di nessuna preposizione: “Ti aspetto” – Я жду тебя;
  • l’ucraino utilizza inoltre la forma coniugata del verbo “essere” бути;
  • in russo invece, anche se questa forma esiste (быть), al presente viene omessa.




Quante persone parlano ucraino? E quante persone parlano russo?

Come già detto, il russo e l’ucraino sono due lingue separate, ma il resto del dibattito sull’argomento non riguarda, in realtà, né il vocabolario né l’alfabeto. Nel corso della storia, difatti, il linguaggio è servito a modellare l’identità delle persone.

Secondo le stime attuali sono circa 30 milioni i parlanti di ucraino in Ucraina mentre in Russia i russofoni sono ben 138 milioni. Questa grande disparità riflette l’enorme differenza di popolazione tra queste due nazioni: mentre la Russia è il più grande Paese del mondo, l’Ucraina è “soltanto” il più grande Stato del continente europeo.

In totale, sul nostro pianeta, sono circa 154 milioni le persone che parlano russo come prima lingua, facendo di questa una delle lingue più parlate in Europa. A causa dell’occupazione sovietica sono poi moltissimi i cittadini ucraini che parlano russo come seconda lingua e quasi tutta la popolazione ne ha almeno una conoscenza basilare. Al contrario, sono pochi i russi e le russe che parlano l’ucraino.


Questo articolo è apparso originariamente nell’edizione tedesca di Babbel Magazine.

Vuoi imparare una nuova lingua?