Come si chiamano gli animali in tedesco?

Come vengono scelti i nomi degli animali in tedesco? Il processo è lungo e complicato, che ci crediate o no!
23/02/2015
Come si chiamano gli animali in tedesco?

Come si chiamano gli animali in tedesco?

animali in tedesco

La lingua tedesca è famosa per le sue lunghissime parole composte (Donaudampfschiffahrtsgesellschaftskapitän, solo per citarne una). Questo avviene perché in tedesco è possibile allineare sostantivi, verbi, preposizioni e aggettivi come pezzetti del Lego: li puoi attaccare uno all’altro e creare parole nuove che contengono nuovi concetti. È possibile così denominare qualsiasi cosa. La si potrebbe chiamare “la proprietà d’incastro Lego della lingua tedesca“ oppure „Legosteineigenschaft“ (tutto chiaro, no?).
Ma come mai il tedesco si serve di questo elaborato processo anche per nominare cose semplici come lo scoiattolo? Se scomposti nei loro singoli componenti, i nomi degli animali in tedesco si tramutano improvvisamente in nuove strane creature.

Lo strano animale X

I fumetti sono pieni di eroi i cui nomi inglesi contengono parole come super, iron (ferro), hell (inferno), tank (carro armato), pipistrello (bat) o gatto (cat) seguiti da uomo (man, come in Batman, Superman o Ironman), donna (woman, come in Catwoman o Wonderwoman), ragazzo (boy, come in Hellboy) o ragazza (girl, come in Tank Girl). Molti nomi di animali in tedesco funzionano allo stesso modo, facendo seguire alla parola Tier (animale) un sostantivo che descrive il suo super potere.

  • Stinktier – animale che puzza (puzzola)
  • Faultier – animale pigro (bradipo)
  • Gürteltier – animale con la cintura (armadillo)
  • Mürmeltier – nell’etimologia popolare “animale che borbotta” (marmotta)
  • Schnabeltier – animale con il becco (ornitorinco)
  • Maultier – animale con il muso (mulo)
  • Trampeltier – animale che calpesta (cammello).
    Il verbo trampeln significa “calpestare, marciare su (qualcosa)”, mentre Trampel vuol dire “maldestro”.

A volte il suffisso utilizzato è più specifico di -tier, ma tende comunque a descrivere animali sbagliati in tedesco.

  • Schildkröte – rospo con la corazza (tartaruga)
  • Waschbär – orso lavatore (orsetto lavatore)
  • Nacktschnecke – lumaca ignuda (limaccia)
  • Fledermaus – topo che sbatte (le ali) (pipistrello)
  • Seehund – cane di mare (foca)
  • Tintenfish – pesce con l’inchiostro (calamaro)
  • Truthahn – gallo minaccioso (tacchino).
    Trut è onomatopeico per il verso del tacchino (trut-trut-trut), ma si è ipotizzato che derivi dall’alto-tedesco medio Trampeln e significhi “spaventare, minacciare”.

È sicuramente un maiale!

Il maiale sembra essere molto in voga nella classificazione degli animali in tedesco.

  • Schweinswal – balena-maiale (focena)
  • Seeschwein – maiale di mare (dugongo). Da non confondere con Seekuh, la vacca di mare.
  • Stachelschwein – maiale con gli aculei (porcospino)
  • Wasserschwein – maiale d’acqua (capibara)
  • Meerschweinchen – maialino di mare (cavia o porcellino d’India).
    Il suffisso -chen indica qualcosa di piccolo. Se lo si aggiunge a “maiale” si avrà un “piccolo maiale” o un “maialino”. Dato che spesso le derivazioni di acqua e mare (Meer e Wasser) sono interscambiabili è possibile che “maialino d’acqua” significhi “piccola capibara” (in tedesco Meerschweinchen).

Semplicemente assurdo!

Vorrei concludere questa lista di animali in tedesco dedicando un’apposita categoria ad un animale solo: lo scoiattolo.

Scoiattolo:

  • piccolo corno di quercia: Eiche (quercia) + Horn (corno) + -chen (piccolo, forma diminutiva)
  • cornetto (croissant) di quercia: Eiche (quercia) + Hörnchen (cornetto, croissant)

Altri nomi di animali in tedesco:

  • Eichkätzchen (nome regionale) and Eichkatzerl (Austria) – gattino della quercia

Chiamare lo scoiattolo un “gattino dell’albero” ha senso, ma da dove deriva “piccolo corno della quercia”? La risposta sembra abbia a che fare con una h messa nel punto sbagliato: Eichhörnchen viene dall’antico e medio germanico eichorn, che non ha niente a che fare con una quercia, un albero o un corno. In questo caso eich proviene dall’antica parola indo-germanica aig, che significa “movimento agitato”, unito al suffisso obsoleto -orn. In un qualche momento del passato è stata aggiunta una h superflua (insieme al diminutivo -chen) ma il significato originale è rimasto intatto. Al giorno d’oggi Hörnchen designa una categoria di roditori che include tutti gli scoiattoli, i tamia (scoiattoli striati), le marmotte americane, i cani della prateria e gli scoiattoli volanti.

Vuoi saperne di più sui nomi degli animali in tedesco? Studia la lingua e non ci saranno più segreti per te!

Vuoi approfondire lo studio del tedesco?
Author Headshot
John-Erik Jordan
John-Erik Jordan è nato a Los Angeles, California. Dopo aver studiato arte alla Cooper Union di New York ha lavorato come tecnico del montaggio a Los Angeles, per poi dedicarsi alla scrittura. Da quando si è trasferito a Berlino nel 2009 ha scritto per PLAYBerlin, Hebbel-am-Ufer e altre pubblicazioni online. Dal 2014 scrive anche articoli sulle lingue per Babbel.
John-Erik Jordan è nato a Los Angeles, California. Dopo aver studiato arte alla Cooper Union di New York ha lavorato come tecnico del montaggio a Los Angeles, per poi dedicarsi alla scrittura. Da quando si è trasferito a Berlino nel 2009 ha scritto per PLAYBerlin, Hebbel-am-Ufer e altre pubblicazioni online. Dal 2014 scrive anche articoli sulle lingue per Babbel.

Articoli che ti potrebbero interessare

Modi di dire francesi con animali: solo non si vedono i due liocorni

Modi di dire francesi con animali: solo non si vedono i due liocorni

Annoiati come topi morti? Una selezione di modi di dire francesi vivaci e bizzarri sugli animali
9 proverbi sui gatti in 11 lingue diverse

9 proverbi sui gatti in 11 lingue diverse

In questo video, due gatti molto furbi -Cool Cat e Fat Cat- condividono i proverbi sui felini che hanno sentito dire dai loro amici umani.
Molta fame e poca dimestichezza con le lingue? 13 proverbi che fanno al caso vostro

Molta fame e poca dimestichezza con le lingue? 13 proverbi che fanno al caso vostro

Siete buoni come il pane? Odiate piangere sul latte versato? Questo è l’articolo che fa per voi.