Che lingua vuoi imparare?Right Arrow
Impara una lingua quando e dove vuoi

Come dire “ciao” in spagnolo e tutti gli altri saluti

Da qualche parte bisogna pur cominciare, per fare conversazione, no?
Come dire “ciao” in spagnolo e tutti gli altri saluti

Come salutare e dire “ciao” in spagnolo? Abbiamo preparato una guida che raccoglie tutti, ma proprio tutti i saluti in spagnolo, da quelli formali e quelli più informali, in modo che sappiate iniziare una conversazione. Del resto, una volta rotto il ghiaccio, è tutto in discesa, no?

¡Hola! Me llamo Cristina, y tú, ¿cómo te llamas?
Bene! Avete già imparato come si dice “ciao” in spagnolo (“¡Hola!”), a dire come ci si chiama (“Me llamo…”) e a chiedere al vostro interlocutore o interlocutrice come si chiama (“¿Cómo te llamas?). ¡Felicidades! (“Complimenti!”).

Se vi è già capitato di battere in ritirata nel bel mezzo di una conversazione in spagnolo (a causa della valanga di domande e commenti incomprensibili), avrete già realizzato che gli hispanohablantes sono molto loquaci. Presentarsi in spagnolo è un ottimo primo passo, ma state pure certi che, dopo, continueranno a farvi dozzine di domande a raffica.

Volete fare una buona impressione fin da subito? Lasciate che vi insegni, con appena un paio di frasi essenziali, i migliori modi di iniziare e finire una conversazione con questa lista di saluti in spagnolo!

Saluti in spagnolo: come si dice ciao in spagnolo?

Una lista di espressioni utili per salutare e presentarsi in spagnolo

Hola

Hola è l’equivalente di “ciao” e sono sicura che lo abbiate già sentito svariate volte. Alcuni modi più formali per salutare sono poi buenos días (lett. “buoni giorni”) al mattino, buenas tardes (lett. “buoni pomeriggi”) il pomeriggio e buenas noches (lett. “buone notti”) la sera o più tardi.

Gli hispanohablantes, in generale, scandiscono il tempo in maniera diversa e mangiano spesso ad orari insoliti. Non stupitevi, dunque, se dovessero rivolgervi un “buenos días” verso le 3 del pomeriggio. Allo stesso modo, “buenas tardes” può essere utilizzato senza alcun problema fino alle 8 di sera.

In Spagna poi ¡la noche es joven! (“la notte è giovane!”) anche quando in realtà è già anziana: potete iniziare a usare “buenas noches” già dalle 9 di sera.

Per finire, anche se in italiano siete abituati a dare la buonanotte a qualcuno solamente prima di andare a letto, in spagnolo è perfettamente normale farlo anche prima nel corso della serata.

¿Cómo te llamas?

Dopo aver detto “ciao”, è forse il caso di presentarsi in spagnolo! Per farlo, dovete dire: Yo me llamo… (“Io mi chiamo…”). Cerchiamo però di non rendere la conversazione unidirezionale… Ecco come chiedere a qualcun altro di presentarsi in spagnolo: ¿Cómo te llamas?

Malgrado le molte somiglianze linguistiche, alcuni nomi italiani potrebbero suonare esotici, anche solo per la pronuncia, all’orecchio di uno spagnolo. Spinto dalla curiosità, il vostro interlocutore potrebbe dunque essere intenzionato a saperne di più su di voi!

¿De dónde eres?

¿De dónde eres? significa “Di dove sei?”. A questa domanda si risponde con:

Yo soy de…  (letteralmente “Io sono di…”)

Attenzione: a differenza dell’italiano, lo spagnolo preferisce spesso la forma “de + nome del Paese” invece dell’aggettivo corrispondente:  si dice “de Italia”, non “italiano”.

¡Adiós!

Per concludere una conversazione potete dire semplicemente dire ¡Adiós! Se invece pensate di rivedere presto l’altra persona potete sempre combinare hasta (lett. “a”) con luego (“dopo”), pronto (“presto”) o mañana (“domani”).

È semplice, ripassiamoli velocemente:

  • – ¡Hasta luego! (“A dopo!”)
  • – ¡Hasta pronto! (“A presto!”)
  • – ¡Hasta mañana! (“A domani!”)

I saluti in spagnolo, formali e informali

Ed ecco un riepilogo con i principali saluti in spagnolo, sia formali che informali. 

Saluti in spagnolo formali

Spagnolo Italiano
Buenos días Buongiorno
Buenas tardes Buon pomeriggio / Buona sera
Buenas noches Buona sera / Buona notte

Saluti in spagnolo informali

SpagnoloItaliano
HolaCiao
¿Qué tal?Come va?
¿Cómo estás?Come stai?
Hasta prontoA presto
Hasta luegoA dopo
Hasta mañanaA domani
Nos vemosCi vediamo
Nos vemos luegoCi vediamo più tardi
AdiósArrivederci

“Adiós”, che si usa per congedarsi, è un saluto che potrete sentire sia negli ambiti formali che quelli informali. In America Latina è molto in voga “chao” o “chau”, che ovviamente deriva dall’italiano “ciao”. Potrebbe capitarvi di sentire “chao” anche in Spagna, anche se “adiós” è molto più comune”. Abbiamo inserito “adiós” tra i saluti informali, ma in realtà sentirete questa parola in ogni situazione.

Altre frasi utili per presentarsi in spagnolo

SpagnoloItaliano
¿De dónde eres?Di dove sei?
Yo soy de…Sono di…
Mucho gustoPiacere di conoscerti
El gusto es míoPiacere mio
Es un placerÈ un piacere
Encantada/oPiacere (lett.: Incantata/o)
¿Cómo te llamas?Come ti chiami
Yo me llamo…Mi chiamo…

Se state imparando lo spagnolo, ecco una lista di articoli che potrebbero fare al caso vostro:

Questo articolo è apparso originariamente nell’edizione inglese di Babbel Magazine.

Vuoi imparare lo spagnolo?
Cristina Gusano
Cristina Gusano Sanz ha imparato a parlare molto prima di camminare, e alcuni potrebbero confermare che da allora non ha mai smesso. Ha studiato storia dell'arte per poi specializzarsi in comunicazione, social network e marketing culturale. Vive a Berlino dal 2011 e si è unita al team di Babbel nel 2015. Preferisce scrivere lettere "alla vecchia maniera" alla sua famiglia e ad i suoi amici e le piace molto cantare mentre va in bicicletta. Seguimi su Twitter.
Cristina Gusano Sanz ha imparato a parlare molto prima di camminare, e alcuni potrebbero confermare che da allora non ha mai smesso. Ha studiato storia dell'arte per poi specializzarsi in comunicazione, social network e marketing culturale. Vive a Berlino dal 2011 e si è unita al team di Babbel nel 2015. Preferisce scrivere lettere "alla vecchia maniera" alla sua famiglia e ad i suoi amici e le piace molto cantare mentre va in bicicletta. Seguimi su Twitter.

Articoli che ti potrebbero interessare

Storia della lingua spagnola e dei suoi molti “strati”

Storia della lingua spagnola e dei suoi molti “strati”

Quali sono le sue origini, come si è evoluta e da dove provengono le radici della lingua spagnola?
Le mie 7 parole preferite in spagnolo

Le mie 7 parole preferite in spagnolo

Tutti conoscono “siesta” ma sapete perché la parola “leche” è così importante per chi impara lo spagnolo?
Le parole spagnole che usiamo in italiano

Le parole spagnole che usiamo in italiano

Spagnolo e italiano si sono influenzati a lungo nel corso dei secoli: ecco che cosa è rimasto.