Che lingua vuoi imparare?Right Arrow
Impara una lingua quando e dove vuoi

8 serie tv LGBT da guardare in altre lingue

Finalmente le serie tv LGBT abbondano in tutte le piattaforme streaming. Ecco le 8 migliori per imparare una lingua!
8 serie tv LGBT da guardare in altre lingue

Gli ultimi anni hanno segnato il dominio dei contenuti fruibili in streaming, su piattaforme come Netflix, Amazon Prime Video o altre ancora. Solitamente si tratta di serie tv o programmi internazionali, provenienti principalmente da Stati Uniti, Francia e Spagna, che molte persone guardano in lingua originale coi sottotitoli o addirittura senza, per apprezzarli appieno (del resto, è uno dei modi migliori per imparare una lingua).

Molte di queste serie tv seguono un filo rosso comune: trattano storie incentrate su persone che, in molti casi, sono relegate ai margini della società. Spiccano, ad esempio, storie di donne, persone non bianche o con disabilità, così come di individui e di famiglie LGBT. Quindi, perché non unire l’utile al dilettevole e approfondire questi temi, scoprendo alcune delle migliori serie tv LGBT ottime anche per imparare le lingue? 

Che vogliate esercitare le vostre conoscenze linguistiche o che siate solo alla ricerca di nuovi contenuti queer,  ecco 8 bellissime serie tv LGBT da aggiungere alla vostra lista di cose da vedere! 

Le migliori serie tv LGBT in altre lingue

1. Elite

Lingua: Spagnolo

Piattaforma: Netflix

Questa serie spagnola, prodotta da Netflix, vede come protagonisti tre adolescenti figli di operai ammessi in uno dei licei più prestigiosi della Spagna, “Las Encinas”. Lo scontro con i ricchi coetanei sfocia in un misterioso omicidio che verrà indagato attraverso una serie di flash forward mescolati a scene di sesso, amore e corruzione.󠀲󠀨󠀡󠀨󠀢󠀣󠀳󠀰

Elite si distingue per l’esplorazione di concetti e temi associati a drammi adolescenziali, ma presenta anche questioni più progressiste, che spaziano da difficili storie di coming out ad appassionate scene di sesso a tre.󠀲󠀨󠀡󠀨󠀢󠀤󠀳󠀰 Naturalmente, vi incoraggiamo a guardare la serie nella versione originale in spagnolo e ad attivare i sottotitoli in italiano, o, se siete a un livello più avanzato, anche in spagnolo — l’esperienza doppiata è inferiore sia ai fini dell’apprendimento della lingua che per l’apprezzamento della serie stessa.

2. Call My Agent!

Lingua: Francese

Piattaforma: Netflix (prossimamente)

Conosciuta anche con il titolo francese Dix Pour Cent (Dieci per cento), Call My Agent! racconta la storia di quattro agenti che lavorano per un’agenzia di spettacolo parigina e i loro rapporti con i clienti attori.󠀲󠀨󠀡󠀨󠀣󠀠 Gli agenti cercano di gestire le crisi causate dall’ego delle loro star, dalle difficoltà finanziarie e legali e da altre complicazioni, alimentando allo stesso tempo una rivalità per il potere e il prestigio.

La serie mostra anche la vita privata degli agenti e il modo in cui questa viene influenzata e spesso danneggiata dalla loro intensa e stressante vita professionale. Nel panorama delle serie tv LGBT, Call My Agent! assume un ruolo di punta, perché segue anche la vita della protagonista lesbica, esplorando questioni legate alla genitorialità queer, tra cui i rapporti con un donatore di seme e l’ingresso di un partner dello stesso sesso nella vita di un/a figlio/a.󠀲󠀨󠀡󠀨 Su Sky Italia è presente anche la versione italiana della serie francese “Call My Agent – Italia” ma non affronta tematiche queer.

3. Suburra

Lingua: Italiano e dialetto romano

Piattaforma: Netflix (prima serie originale italiana distribuita da Netflix).

Questo dramma criminale, prequel del film Suburra del 2015 e ispirato all’omonimo romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, vede criminalità organizzata, politici corrotti e membri del clero protagonisti di una sanguinosa lotta per il controllo di importanti terreni del litorale romano. Uno dei protagonisti è il figlio di un boss mafioso, costretto a vivere la propria omosessualità con paura e vergogna. Tra le varie difficoltà, dovrà affrontare una famiglia cattolica dalla mentalità chiusa e un matrimonio combinato con la giovane figlia di un altro clan mafioso.

La particolarità di questa serie è che i protagonisti parlano spesso e volentieri in dialetto romano, risultando a volte addirittura incomprensibili per gli stessi italiani (a meno che non abbiano letto questo articolo sulle espressioni e i modi di dire romani).

4. La casa de las flores

Lingua: Spagnolo

Piattaforma: Netflix

La casa de las flores è una commedia drammatica (drammedia) messicana. La serie racconta la storia di una famiglia disfunzionale dell’alta borghesia messicana, proprietaria di un prestigioso negozio di fiori e di un cabaret in crisi.

La casa de las flores non si sottrae dall’affrontare importanti storie LGBT e presenta un intrigante ventaglio di protagonisti, con trame che guardano all’omofobia e alla transfobia. Considerata una satira della “telenovela”, di cui però mantiene alcuni elementi, la serie sovverte anche le presentazioni stereotipate di etnia, classe sociale, sessualità e moralità in Messico.

5. Babylon Berlin

Lingua: Tedesco

Piattaforma: Sky Italia

Babylon Berlin è una serie televisiva neo-noir ambientata a Berlino durante gli ultimi anni della Repubblica di Weimar – a partire dal 1929 – e liberamente ispirata ai romanzi dell’autore tedesco Volker Kutscher. Nella serie, l’ispettore di polizia Gereon Rath, arriva nella capitale tedesca per indagare un giro di pornografia, finendo per scoprire una cospirazione politica più ampia. Una delle protagoniste frequenta un locale queer, dove i cabarettisti travestiti e i festini a base di sesso sfrenato messi in scena stupiscono per la loro accuratezza storica.

6. Super Drags

Lingua: Portoghese brasiliano

Piattaforma: Netflix

Super Drags è una commedia animata brasiliana per adulti, disponibile su Netflix. La serie segue le vicende di tre amici che di giorno lavorano in un grande magazzino e di notte si battono per proteggere la comunità LGBT nelle vesti di supereroine drag queen.󠀲󠀨

Sebbene sia andata in onda per una sola stagione, “Super Drags” si caratterizza per le sue battute salaci, esilaranti e smaccatamente queer.󠀲󠀨󠀡󠀨󠀥󠀥󠀳󠀰 Potrebbe interessarvi sapere che la versione doppiata in inglese presenta le voci di alcune delle star di RuPaul’s Drag Race, anche se vi consigliamo comunque di guardarla in portoghese con i sottotitoli in italiano, o addirittura in portoghese con i sottotitoli in portoghese, per esercitare al meglio la lingua.

7. Here I Come

Lingua: russo

Piattaforma: YouTube

Questa webserie queer russa è particolarmente rilevante perché si fa strada attraverso la censura anti-gay della Russia. La “propaganda anti-gay” russa vieta di parlare della propria sessualità nei casi in cui non dovesse aderire ai canoni “eterosessuali” o di promuovere contenuti come serie tv LGBT ai minori.󠀲󠀨󠀡󠀨󠀦󠀠󠀳󠀰 I creatori di Here I Come hanno cercato di aggirare la legge realizzando una webserie indipendente disponibile solo per le fasce adulte (anche se in realtà le restrizioni di YouTube possono essere facilmente aggirate se le minori o i minori dovessero essere intenzionati a guardarla).󠀲󠀨󠀡󠀨󠀦󠀡󠀳󠀰 La serie tv racconta la storia di uno studente di legge di Mosca che viene a patti con la sua sessualità ed è disponibile su YouTube con i sottotitoli in inglese. Purtroppo i sottotitoli in italiano non ci sono ancora – ma non preoccupatevi: ne vale la pena ed è un ottimo allenamento!

8. Qualcuno deve morire

Lingua: spagnolo

Piattaforma: Netflix

Per concludere la nostra lista di serie tv LGBT in altre lingue, vi proponiamo un’altra grande serie spagnola targata Netflix. Qualcuno deve morire (in spagnolo: Alguien tiene que morir) è una miniserie tv ispano-messicana che si svolge nella Spagna degli anni Cinquanta. È composta da tre episodi ambientati nella società conservatrice e tradizionale del regime franchista, quando le relazioni omosessuali erano illegali.

Diretta dal regista Manolo Caro, lo stesso creatore de La casa de las flores, questo avvincente thriller tratta la storia di un giovane omosessuale la cui famiglia conservatrice tenta di combinarlo con la figlia di un amico di famiglia. Tuttavia, i piani della famiglia vanno miseramente in fumo e il protagonista porterà a casa un ballerino di danza classica dal Messico, provocando una serie di ripercussioni nella città e in famiglia.

📸 in copertina: Niete/Netflix

Vuoi imparare una nuova lingua?
Dylan Lyons
Dylan vive a New York ma è cresciuto in diversi stati degli Stati Uniti. Ha studiato giornalismo e scienze politiche all'Ithaca College e si è occupato dei social media per CBS Evening News. I suoi interessi includono il caffè, i cuccioli, leggere, scrivere, la cioccolata, Game of Thrones e il calcio. I cuccioli soprattutto.
Dylan vive a New York ma è cresciuto in diversi stati degli Stati Uniti. Ha studiato giornalismo e scienze politiche all'Ithaca College e si è occupato dei social media per CBS Evening News. I suoi interessi includono il caffè, i cuccioli, leggere, scrivere, la cioccolata, Game of Thrones e il calcio. I cuccioli soprattutto.

Articoli che ti potrebbero interessare

Lingue segrete, amori celati: in che modo il linguaggio queer si differenzia nel mondo?

Lingue segrete, amori celati: in che modo il linguaggio queer si differenzia nel mondo?

In tutto il mondo i queer hanno sviluppato forme di comunicazione non facilmente accessibili a tutti. Come si caratterizzano questi linguaggi segreti?
La terminologia LGBTQ+ e la ricerca di un linguaggio inclusivo

La terminologia LGBTQ+ e la ricerca di un linguaggio inclusivo

L’aumento della consapevolezza e degli sforzi a favore dell’inclusività hanno contribuito all’evoluzione dei termini LGBTQ e del linguaggio queer.
Le 9 migliori serie tv per imparare l’inglese

Le 9 migliori serie tv per imparare l’inglese

Procrastinare non è mai stato così utile. Spaparanzatevi sul divano e preparatevi a imparare l’inglese senza fare (praticamente) niente.