Babbel Logo

Nicola Feninno - Babbel Magazine

Nicola Feninno
Nicola Feninno scrive, fa reportage, dirige CTRL magazine.
Articoli di Nicola
Macchine che parlano come umani – Dalla leggenda alla scienza

Macchine che parlano come umani – Dalla leggenda alla scienza

Siamo circondati da macchine che parlano – dai distributori automatici ai nostri smartphone. E lo fanno in maniera sempre più umana. Ormai ci siamo abituati. Ma chi fu il primo a possedere un “automa” parlante? Un Papa intorno all’anno Mille, pare…
Il veneto di Calimero e altri dialetti nel Carosello

Il veneto di Calimero e altri dialetti nel Carosello

Ve lo ricordate il Carosello, con i suoi jingle e i gli slogan entrati in tutte le case italiane? E avete mai notato che alcuni dei suoi personaggi animati parlano dialetto? Calimero, ad esempio, era veneto. Capitan Trinchetto, invece? E Miguel? Ecco una rapida carrellata!
Messaggi in bottiglia. Ovvero, come comunicare con gli alieni

Messaggi in bottiglia. Ovvero, come comunicare con gli alieni

Negli ultimi decenni abbiamo spedito nello spazio delle placche, un disco per grammofono, dei messaggi radio. Tutto per cercare di “parlare” con gli alieni.
La lingua dei segni, dalle origini ad oggi

La lingua dei segni, dalle origini ad oggi

La lotta contro l’emarginazione delle persone non udenti passa attraverso la lingua dei segni: è iniziata con alcuni pionieri e si è protratta fino al ‘900.
Il klingon: la lingua degli alieni di Star Trek (che piace agli umani)

Il klingon: la lingua degli alieni di Star Trek (che piace agli umani)

Può una lingua “aliena”, nata all’interno di una serie televisiva, avere successo tra gli umani? Il caso del klingon pare suggerirci che sì, è possibile.
Parole italiane inventate da scrittori, che oggi tutti usano

Parole italiane inventate da scrittori, che oggi tutti usano

Vi assicuriamo che molti di questi vocaboli li state usando senza neanche saperlo: “tramezzino” vi dice niente?
Dall’algebra al tamarro: parole italiane che provengono dall’arabo

Dall’algebra al tamarro: parole italiane che provengono dall’arabo

Un’enorme quantità di vocaboli italiani deriva dall’arabo: testimoni del dialogo secolare, dalla scienza alla cucina, fra le due sponde del Mediterraneo.