Babbel Logo

Speak a new language with confidence. Try it for free!

I 20 verbi più usati in inglese

State imparando l’inglese? Abbiamo compilato per voi la lista dei verbi inglesi che vedrete e sentirete più spesso.
Author's Avatar
I 20 verbi più usati in inglese

E così avete deciso di imparare l’inglese? Ottima scelta! Vi diamo il benvenuto con un’introduzione alla lingua della regina Elisabetta (I e II), di Abraham Lincoln, Virginia Woolf, Martin Luther King, Lady Gaga e, ehm, di David Beckham. Siete pronti? Probabilmente avrete già sentito dire che la grammatica inglese è molto semplice e che l’umorismo britannico e quello americano sono entrambi to die for (divertenti “da morire”), anche se le parole hanno uno spelling diverso a seconda del continente. Ma sapevate che, secondo l’Oxford English Dictionary, il patrimonio lessicale della lingua inglese ammonta a ben 750.000 elementi (lessemi) dal significato univoco? Si tratta di un numero incredibilmente grande da ricordare per chiunque, ma niente panico! C’è da tenere in considerazione che circa il 20% di queste parole non è più in uso e, per quanto riguarda tutte le altre, è importante ricordare solo le più comuni. La migliore strategia è suddividere l’apprendimento del vocabolario in piccoli gustosi bocconcini e, per vostra fortuna, abbiamo già preparato un sostanzioso antipasto: una lista dei venti verbi più utilizzati in inglese! Sentirete e vedrete questi verbi davvero spesso, quindi a breve dovreste essere in grado di utilizzarli con naturalezza! Li abbiamo disposti, coniugati al presente, in ordine di frequenza, e abbiamo aggiunto qualche esempio che potete utilizzare nella vita di tutti i giorni per conquistare (charm the pants off) i vostri amici, colleghi o partner che parlano inglese. Questi verbi hanno numerosi usi e sfumature di significato. Per ora abbiamo riportato solo la traduzione principale: a poco a poco li incontrerete in tutte le loro accezioni.

Listen to “4 verticale” on Spreaker.

1. To be: essere

I am

you are

he, she, it is

we are

they are

I am what I am. (Sì, è un grande classico del karaoke. Se volete potete canticchiare… )

Sono quella/o che sono.

2. To have: avere

I have

you have

he, she, it has

we have

they have

She has everything her heart desires.

Ha tutto ciò che il suo cuore desidera.

3. To do: fare

I do

you do

he, she, it does

we do

they do

Do what I say, not what I do.

Fa’ come dico, non come faccio.

4. To say: dire

I say

you say

he, she, it says

we say

they say

You say the most fascinating things, really. (Possibilmente comunicato con un tono di voce sarcastico)

Dici cose incredibilmente affascinanti, davvero.

5. To get: ottenere, ricevere

I get

you get

he, she, it gets

we get

they get

I get goosebumps just thinking about it.

Mi viene la pelle d’oca solo a pensarci.

6. To make: fare

I make

you make

he, she, it makes

we make

they make

You make me feel like a natural woman.

Mi fai sentire come una vera donna.

7. To go: andare

I go

you go

he, she, it goes

we go

they go

I go to my psychiatrist three times a week.

Vado dallo psichiatra tre volte alla settimana.

8. To know: sapere

I know

you know

he, she, it knows

we know

they know

I know everything there is to know about…

So tutto quello che c’è da sapere riguardo…

9. To take: portare, prendere

I take

you take

he, she, it takes

we take

they take

You take the biscuit!

Traduzione letterale: prendi il biscotto!

Significato: che sfacciataggine!

10. To see: vedere, capire

I see

you see

he, she, it sees

we see

they see

I can see clearly now, the rain is gone. (State cantando di nuovo? Eh sì, si tratta di un altro grande classico da karaoke.)

Ora posso vedere con chiarezza, è passata la pioggia.

11. To come: venire, arrivare, essere disponibile

I come

you come

he, she, it comes

we come

they come

The double steak burger? It comes with mayo, coke and fries on the side!

Il panino con doppia bistecca? Viene servito con maionese, coca cola e patatine!

12. To think: pensare, credere

I think

you think

he, she, it thinks

we think

they think

I thought I saw a pussycat… I did, I did!

Mi è sembrato di vedere un gatto… l’ho visto, l’ho visto!

13. To look: guardare, sembrare

I look

you look

he, she, it looks

we look

they look

You look like a million dollars… all green and creased. (Non usatela per rimorchiare!)

Traduzione letterale: Sembri un milione di dollari… tutti verdi e spiegazzati.

Significato: Hai un aspetto terribile.

14. To want: volere

I want

you want

he, she, it wants

we want

they want

I want it all, and I want it now!

Voglio tutto e lo voglio ora!

15. To give: dare

I give

you give

he, she, it gives

we give

they give

He gives me the creeps.

Mi dà i brividi.

16. To use: usare

I use

you use

he, she, it uses

we use

they use

At this restaurant, they use the finest ingredients.

In questo ristorante, usano gli ingredienti migliori.

17. To find: trovare

I find

you find

he, she, it finds

we find

they find

She finds holes in every argument.

Trova falle in ogni argomentazione.

18. To tell: dire, raccontare

I tell

you tell

he, she, it tells

we tell

they tell

I tell you, I’ve had enough of your sarcasm! (Utile se frequentate inglesi.)

Te lo dico, ne ho abbastanza del tuo sarcasmo!

19. To ask: chiedere

I ask

you ask

he, she, it asks

we ask

they ask

If you don’t ask, you don’t get.

Se non chiedi, non ottieni.

20. To work: lavorare, funzionare

I work

you work

he, she, it works

we work

they work

English with Babbel? It works like a dream!

L’inglese con Babbel? Funziona che è un sogno!

Vuoi iniziare subito il corso di inglese?

Clicca qui!

Articoli che ti potrebbero interessare

5 modi per smascherare un italiano che parla inglese

5 modi per smascherare un italiano che parla inglese

Quali sono i 5 errori più comuni tra gli italiani che parlano inglese? Scopriteli con noi e ascoltate i clip audio per migliorare la vostra pronuncia
Quali sono le differenze tra l’inglese britannico e quello americano?

Quali sono le differenze tra l’inglese britannico e quello americano?

L’inglese è la lingua universale per eccellenza, eppure le lingue parlate negli Stati Uniti e nel Regno Unito non sono identiche: curiosi di scoprire cosa le contraddistingue?
FYI: le abbreviazioni da usare per lavorare in inglese

FYI: le abbreviazioni da usare per lavorare in inglese

Puoi farmi sapere ASAP che cosa ne pensi delle nuove KPI? (e altri acronimi che si usano negli ambienti di lavoro internazionali)
Author Headshot
Samuel Dowd
Samuel Dowd ha trascorso il fiore degli anni tra Regno Unito e Irlanda. Ha una laurea triennale in Scultura e una specialistica in Filosofia e Arti Temporali, e attualmente lavora a Babbel come redattore per l’inglese britannico. Seguendo la sua vocazione per tutto ciò che si può definire sperimentale (dall’architettura, al giardinaggio ecologico, passando per musica e poesia multilingue), ha finito per girare mezzo mondo. Ha vissuto in Finlandia, Nuova Zelanda, Austria, Croazia, prima di stabilirsi a Berlino nel 2013. Ha tradotto molte opere letterarie in inglese, tutte meravigliose e anche un po’ strane, e la sua nuova sfida è riuscire a trattenere il respiro sott’acqua senza pensare in nessuna lingua il più a lungo possibile.
Samuel Dowd ha trascorso il fiore degli anni tra Regno Unito e Irlanda. Ha una laurea triennale in Scultura e una specialistica in Filosofia e Arti Temporali, e attualmente lavora a Babbel come redattore per l’inglese britannico. Seguendo la sua vocazione per tutto ciò che si può definire sperimentale (dall’architettura, al giardinaggio ecologico, passando per musica e poesia multilingue), ha finito per girare mezzo mondo. Ha vissuto in Finlandia, Nuova Zelanda, Austria, Croazia, prima di stabilirsi a Berlino nel 2013. Ha tradotto molte opere letterarie in inglese, tutte meravigliose e anche un po’ strane, e la sua nuova sfida è riuscire a trattenere il respiro sott’acqua senza pensare in nessuna lingua il più a lungo possibile.