Tutto quello che c’è da sapere sull’alfabeto tedesco

No, la ß non è una “B” venuta male.
Cartelli che indicano il nome di due vie tedesche con font gotico Fraktur

Imparare una lingua è impossibile se non si padroneggia perfettamente l’alfabeto. Conoscere l’alfabeto è fondamentale per poter leggere e scrivere o anche solo per comunicare ed esprimersi. L’alfabeto tedesco non è poi così diverso dall’alfabeto italiano. Ma chi lo affronta per la prima volta noterà velocemente alcune lettere diverse. Inoltre, anche se alcune lettere dell’alfabeto tedesco sono simili a quelle italiane, la pronuncia non è la stessa.

Questo articolo vi servirà per conoscere l’alfabeto tedesco a menadito. Los geht’s! Lo sapevate? Quello che in italiano viene chiamato semplicemente “tedesco” è di fatto il tedesco standard, altrimenti detto “Hochdeutsch”, ossia la lingua che si parla in Germania. Esistono però diverse varianti linguistiche e dialettali in alcune regioni del Paese, così come in Austria, l’altro grande paese in cui il tedesco è la principale lingua ufficiale, e in Svizzera. Nella nostra guida, ci concentreremo sull’alfabeto tedesco che viene utilizzato nel tedesco standard.

Quali sono le differenze tra l’alfabeto tedesco e quello italiano?

Come l’italiano, l’alfabeto tedesco ha 26 lettere. Queste lettere sono organizzate nello stesso ordine in cui sono organizzate le lettere nell’alfabeto italiano, dalla A alla Z. Ecco come si pronuncia l’alfabeto tedesco:

A B C D E

F G H I J

K L M N O

P Q R S T

U V W

X Y Z

Finora nichts Neues, nulla di nuovo. Ma quante lettere speciali ci sono nell’alfabeto tedesco? Sono quattro:

  1. La Ä, una A sopra cui si trova il cosiddetto Umlaut;
  2. La Ö;
  3. La Ü;
  4. La lettera ß, detta “Eszett”, che in alcuni casi sostituisce la doppia s.

Ecco qual è la differenza di pronuncia tra A, O, U e Ä, Ö, Ü:

A – Ä

O – Ö

U – Ü

Nel prossimo paragrafo vi daremo dei consigli su come pronunciarle perfettamente.

Che cos’è l’alfabeto gotico tedesco? La scrittura gotica tedesca viene detta anche scrittura Fraktur, o Frakturschrift in tedesco. Questa variante dell’alfabeto latino fa la sua apparizione nel sedicesimo secolo e venne utilizzata fino al ventesimo secolo, in particolare come alfabeto ufficiale del Terzo Reich.

Come pronunciare correttamente le lettere dell’alfabeto tedesco

Per quanto riguarda la pronuncia dell’alfabeto tedesco, è necessario fare alcune precisazioni. In questo caso infatti ci sono delle differenze che richiedono una spiegazione. In tedesco, molte lettere non si pronunciano come in italiano.

Iniziamo con la lista delle lettere che si pronunciano come in italiano: A, E, I, O, U, X. Anche le seguenti lettere, nell’uso, si pronunciano come in italiano: quando si legge l’alfabeto va però aggiunta una “e” alla fine (B, D, P, T) oppure all’inizio (F, L, M, N, R, S). Per quanto riguarda le altre lettere, vediamo qui di seguito come pronunciarle:

  • La C si pronuncia /tse/ o /k/
  • La G si pronuncia /ghe/
  • La H si pronuncia /ha/
  • La J, detta jott, si pronuncia come la i semiconsonantica della parola italiana “iella”
  • La K , si pronuncia /ka/
  • La Q si pronuncia /ku/
  • La V, detta fau, si pronuncia /f/
  • La W si pronuncia /ve/
  • La Y, detta ypsilon, si pronuncia come una U molto chiusa, se è seguita da una consonante, oppure come in italiano, se è seguita da una vocale.
  • La Z, detta tsett, si pronuncia /ts/

Come in inglese, la H tedesca è aspirata. Per non creare confusione, fate attenzione e non dimenticatevi di aspirare. Per esempio, “Hafen” ha un significato molto diverso rispetto ad “Affen”: la prima parola significa “porto”, mentre la seconda è il plurale di “scimmia”! Le quattro lettere speciali, invece, si pronunciano così in tedesco:

  • La Ä si pronuncia /è/, cioè come una E aperta.
  • La Ö è come il francese “oe”: pronunciate una E italiana, ma disponete le labbra come se voleste pronunciare una O.
  • Anche la Ü ricorda il francese (o il milanese): pronunciate una i italiana, ma disponete le labbra come se voleste pronunciare una U.
  • La ß si pronuncia /ss/.

A differenza di altre lingue, quando si legge o parla in tedesco, si pronunciano tutte le lettere. È una buona notizia, vero? Vi basterà solo sapere come pronunciare le singole lettere!

Infine, per completare la nostra guida alla pronuncia dell’alfabeto tedesco, non possiamo non citare i dittonghi, che in tedesco sono detti anche “Doppellaute“. È bene sapere che:

  • AU si pronuncia come si scrive
  • ÄU ed EU si pronunciano /oi/
  • AI ed EI si pronunciano /ai/

Per approfondire: altre guide di pronuncia

Qui di seguito potete trovare guide alla pronuncia dell’alfabeto in altre lingue straniere:

Imparate il tedesco con Babbel
COMINCIATE OGGI STESSO
Condividi: