Parla le lingue come hai sempre sognato

Parla le lingue come hai sempre sognato

Prova una lezione. La prima di ogni corso la offriamo noi.

8 espressioni francesi che vi conquisteranno

La nostra redattrice francese Marion ha preparato per voi una lista di espressioni molto utili da sfoggiare durante il vostro prossimo viaggio.

C’est simple comme bonjour !

Facile come bere un bicchiere d’acqua!

(lett. È facile come un "buongiorno"!)

Questo modo di dire si utilizza per indicare qualcosa che si può fare in modo molto facile e naturale. Tra l’altro, questa espressione è abbastanza paradossale perché, dopotutto, in Francia non è poi così facile salutarsi: si dice "salut" (ciao) o "bonjour" (buongiorno)? Ci si stringe la mano oppure ci si deve dare due baci? E quanti baci? Uno, due, tre o quattro? Si inizia dal lato sinistro o dal lato destro?

On n’est pas sorti de l’auberge !

Non ne siamo ancora usciti!

(lett. Non siamo usciti dall’ostello!)

In passato la parola "auberge" (ostello) veniva utilizzata ironicamente per indicare la prigione… Ecco perché forse è così difficile uscirne!

Être dans la galère

Essere nei guai

(lett. Essere in galera)

Anche se questa espressione è molto simile alla precedente, in questo caso l’origine è molto più chiara: arriva, infatti, direttamente dall’opera teatrale di Molière.

Il (ne) faut pas pousser mémé dans les orties !

Non bisogna esagerare!

(lett. Non bisogna spingere la nonna nelle ortiche!)

Fortunatamente, questo modo di dire è più comprensibile del precedente. Ci sono cose che si possono fare e cose che non si possono fare. Gettare la nonna nella gabbia dei leoni o in un cespuglio di ortiche certamente non è appropriato.

Ça ne casse pas trois pattes à un canard

Non è niente di speciale

(lett. Non rompe tre zampe di un’anatra)

Non sapevate che le anatre avevano tre zampe? Beh, ora lo sapete.

Pisser dans un violon

Parlare per niente

(lett. Fare la pipì dentro un violino)

C’è qualcosa di più frustrante di impegnarsi con tutte le proprie forze per riconquistare l’amore della vostra vita e non riuscirci? Ecco, questo sarebbe il momento perfetto per utilizzare l’espressione "è come fare la pipì dentro un violino"… anche se forse il violinista non sarebbe proprio d’accordo.

Chacun voit midi à sa porte

Giudicare qualcuno o qualcosa solo in base ai propri criteri

(lett. Tutti vedono il mezzogiorno alla propria porta)

Non c’è nulla di più obiettivo del tempo, almeno quello che misuriamo scientificamente: quando sono le 10 a Ginevra, a Mosca sono le 12. Non c’è molto da discutere. Di conseguenza, vedere il mezzogiorno in qualsiasi momento della giornata può essere considerato come il massimo livello di soggettività, no?

Au petit bonheur la chance

Buona fortuna / Chi vivrà vedrà

(lett. Alla piccola felicità, la fortuna)

Questa è la frase perfetta da rivolgere a chi sta tentando una nuova impresa: bisogna mettersi nelle mani del destino, che esso sia buono o cattivo.

Vuoi imparare il francese?

Inizia subito!