Parla le lingue come hai sempre sognato

Parla le lingue come hai sempre sognato

Prova una lezione. La prima di ogni corso la offriamo noi.

9 parole spagnole che ti aiuteranno a parlare come Pablo Escobar

Avete mai provato a parlare spagnolo come Pablo Escobar, l'indiscusso lord colombiano della cocaina? Iniziate con la lista di espressioni che abbiamo preparato per voi, in attesa che inizi la seconda stagione di "Narcos".

Se vi siete appassionati anche voi alla prima stagione di "Narcos", saprete certamente che anche la seconda sta per iniziare.
È ora di rispolverare un po’ di spagnolo per sapere che cosa diavolo sta succedendo a Pablo Escobar e i suoi sgherri e a questo scopo abbiamo preparato una lista di parole usate frequentemente nella serie, così da aiutarvi a capire meglio il modo di parlare e comportarsi dei nostri amici colombiani.
Malgrado queste espressioni non siano esclusive del mondo di Narcolombia (potete usarle anche in conversazioni quotidiane), ricordatevi che non sono propriamente consoni al galateo. Se vi offendete facilmente, quindi, meglio non continuare a leggere!

1. PLATA O PLOMO

Immaginate di trovarvi di fronte a un gruppo di persone armate, pistole puntate contro la vostra faccia, che urlano plata o plomo. Ok, siamo abbastanza sicuri che non vi sia mai successo (o almeno lo speriamo per voi!), ma provate a calarvi per un attimo nella situazione.
Cosa scegliete? "Plomo" sembra qualcosa di dolce e ricorda il suono delicato della parola "piuma". "Plata" invece è meno innocente: il suono è più duro e pare quasi che voglia ricreare il rumore del proiettile esploso dalla pistola.
"Plomo", quindi? Risposta sbagliata: siete morti, game over.
Scegliete sempre "plata" (che letteralmente significa argento e indica dunque il denaro) altrimenti vi aspetta una letale scarica di "plomo" (piombo).

“Ustedes eligen, ¿plata o plomo?"

2. M’IJO

Ecco una frase da usare senza paura di offendere qualcuno, anzi: "m’ijo"non è altro che la contrazione di "mi hijo" (figlio mio) e pronunciare queste parole traduce semplicemente una genuina dimostrazione di affetto.
Tra i narcotrafficanti è tutto un "m’ijo" "m’ija" e "m’ijito". Se qualcuno ve lo dice, significa che si fida di voi e ci tiene alla vostra incolumità. Potete rilassarvi… per ora.

“Le va a tocar caminar, m’ijo."

3. BILLETE (o BILLETICO)

Probabilmente la parola "billete" vi suona familiare per la sua somiglianza con l’italiano. Anche se effettivamente significa proprio "biglietto", nel caso in cui la sentiate pronunciare da Pablo Escobar e dai suoi amici naturalmente la storia si fa meno innocente.
"Billete" e "billetico" altro non indicano che enormi quantità di soldi.
“Se ganó un billetico con esa vuelta."

Volete imparare a parlare lo spagnolo come Pablo Escobar? Provate il nostro corso gratuito cliccando qui!

4. GONORREA

In "Narcos" ci sono moltissimi insulti, alcuni semplici e intuitivi, altri decisamente più… coloriti. Questo fa senza dubbio parte della seconda categoria. Non sapete che cos’è la gonorrea? Allora divertitevi a fare una bella ricerca su Google.

“Gonorrea malparido usted no sabe con quién se acaba de meter"

5. COMA MIERDA

Noi italiani, anche in questo caso, capiamo più o meno l’accezione poco amichevole di questa espressione. Per chi non conosce lo spagnolo, "coma" è l’imperativo di "comer", che significa "mangiare". Ci siete arrivati? È un modo abbastanza fantasioso di mandare qualcuno a quel paese.

"Señor Escobar, necesitamos renegociar, ¿no?"
"Coma mierda. Coma. Mierda"


6. PAISA

L’assonanza con l’italianissima parola "paisà" non passa inosservata. Anche il significato è praticamente lo stesso: un "paisa" è una persona che proviene da Antioquía y del Eje Cafetero (Quindío, Risaralda y Caldas), ossia la regione in cui sono concentrati i traffici di Pablo Escobar. In italiano potremmo tradurlo con "compagno" o "compare".

“Pablo Escobar ha sido llamado el Robin Hood paisa"

7. GRINGO (hijoeputa)

Per chi non lo sapesse, "gringo" è la parola che viene usata nella maggior parte dei paesi di lingua ispanica per indicare uno straniero o, più specificamente, un americano. Per quanto riguarda "hijoeputa", abbiamo già visto che "hijo" significa "figlio" e "puta"… beh, diciamo che è davvero molto simile all’italiano.

“Voy a pagar medio millón por cada agente de la DEA que se quiebre. Gringos hijoeputas."

8. PATRÓN

"El patrón" o "el jefe" è semplicemente il capo.

“Pues nosotros hacemos lo que diga el patrón y listo."

9. PENDEJO

Nella classifica di insulti di "Narcos", questa espressione è certamente una delle più morbide: il "pendejo" è un pusillanime timido e anche un po’ stupido, che si riconosce per il suo stile di vita irregolare e disordinato. Se Pablo Escobar vi dice così, potete quasi ritenervi fortunati: vi ritiene così sciocchi e inutili, che probabilmente vi risparmierà la vita.

“No te hagas el pendejo. Entrégame a tu primo y te dejaré vivir."

Vuoi imparare lo spagnolo?

Prova Babbel